‘Colpo di testa’ è il nuovo singolo di Quomo, un brano pop rock, provocatorio e scanzonato, ricco di chitarre fuzz e batterie garage dove l’artista parla di un’incontenibile voglia di evadere, nei sogni e nella mente. Il brano segna un punto di rottura rispetto al lavoro discografico precedente (‘Il mondo della mancanza’), immerso in un universo new wave: Quomo dismette le sonorità progressive, per avvicinarsi al mondo rock fatto di testi diretti e chitarre distorte, forti contaminazioni indie-pop e richiami a un cantautorato moderno senza stereotipi. Il brano è stato prodotto e registrato allo Strastudio di Roma da Giorgio Maria Condemi e Gianni Istroni e masterizzato dal Pisistudio.
‘Colpo di testa’, sottolinea Quomo “è un brano allegro, fresco e colorato. Credo non sia stato un caso averlo scritto e composto in primavera, il momento giusto per aprirsi a nuovi stili e sonorità, cercando nuovi spunti e strade da percorrere. Avevo voglia di scrivere un pezzo spensierato sia nella musica che nel testo e mi è risultato semplice giocare sul tema della voglia di evasione, facendo cantare un personaggio con la testa fra le nuvole, un po’ folle un po’ ribelle, un po’ perso nel suo mondo ma questa volta un mondo pieno di good vibes”.
“Nel brano -prosegue- c’è un riferimento esplicito all’America vista sia come una meta, non poi così lontana ma in realtà si, sia come mondo culturale, la cultura Usa, un mondo sempre nuovo e in fermento, dinamico… Giorgio mi ha iniziato anche a nuovi ascolti che non mi erano mai arrivati, parlo dell’indie americano dei ‘90 su tutti, e credo che il brano sia influenzato positivamente anche da questo”.