‘Secondo Casadei, Forlì e la Romagna. Una lunga storia d’amore’, è il titolo della mostra curata da Mario Russomanno, corredata da relativo catalogo, che sarà inaugurata domani, venerdì 2 settembre alle 18 e che aprirà al pubblico dal 3 all’11 settembre. All’interno della mostra una proiezione non stop di video, documentari e film sul liscio, a cura di Oderso Rubini, che al momento prevedono questa programmazione: ‘L’Uomo che sconfisse il Boogie’ film di Davide Cocchi prodotto da Arancia Film, che racconta della ‘grande vittoria’ del Maestro Secondo Casadei sul boogie americano nell’immediato dopoguerra, il docu-live di Riccardo Tesi ‘Un Ballo Liscio’ realizzato per Viralissima dalla Regione Emilia Romagna con Ater e Lepida con il Comune di Bologna, che sara’ premiato il 4 settembre come miglior docufilm sul ‘liscio’ mentre il giorno prima sara’ preamiato Edgar come miglior giovane de ‘Il Liscio nella Rete’, le tre puntate di ‘Vai col Liscio!’ realizzate per Sky dal regista Giangiacomo De Stefano su idea di Giordano Sangiorgi, organizzatore del MEI e de ‘La Notte del Liscio’, che racconta tutti i grandi artisti del liscio, e una intervista di Mario Russomanno a Riccarda Casadei con inserti tv d’epoca di filmati e Rai e Tv Capodistria degli Anni ’60 e ’70 su Secondo Casadei e la sua musica.

La mostra ideata per l’occasione dallo scrittore, giornalista e conduttore tv Mario Russomanno, e realizzata con il supporto dello staff dei Musei Civici, esporrà materiale storico proveniente dalla Famiglia Casadei, restituendo il percorso umano e professionale del musicista la cui attività, pur in una epoca ancora lontana dai riflettori della comunicazione, contribuì in modo determinante alla creazione della identità culturale romagnola. Entrando al Palazzo Municipale sarà possibile seguire, attraverso immagini d’epoca rare e audiovisivi, la evoluzione della musica folk nel novecento, indirizzata dal maestro di Gatteo.

Il pubblico potrà apprezzare anche il violino di Casadei, quasi mai uscito dalla sua abitazione, il suo grammofono, e molti altri oggetti. Tra essi gli abiti di scena di Arte Tamburini e Palma Calderoni, celebri cantanti della Orchestra Casadei. Spazi specificii della mostra sono dedicati al passaggio di consegne, sentimentale e professionale, tra Secondo e suo nipote Raoul Casadei e al quarantennale rapporto tra Casadei e la città di Forlì, suo dichiarato luogo del cuore L’esposizione sarà arricchita da proiezioni non stop di video documentari e film sul mondo del liscio curati da Oderso Rubini per la Regione Emilia – Romagna. Per quanto riguarda i live tra le curiosita’ da segnalare tantissime reinterpretazioni di ‘Romagna Mia’: il 3 settembre Iva Zanicchi la canterà con Moreno Il Biondo e Fiorenzo Tassinari, mentre il 4 settembre gli Skiantos ne faranno una versione rock stravolgente e infine Morgan la intonerà con Roberta Cappelletti.

In occasione della mostra sarà presentata la figurina solidale, a cura di Figurine Forever, dedicata a Secondo Casadei. Sarà la Fumetto Card # 24 (card non adesiva + cartolina), realizzata dalla giovane fumettista Alessandra Rostagnotto, autrice della graphic novel ‘Discosogni’. Come accaduto per le figurine solidali precedenti, avrà un riferimento sportivo e sarà quindi ‘vestita’ con una maglia da calcio e con il logo Romagna.

Il ricavato della figurina solidale sarà destinato alla a campagne  di solidarieta’.  Il tutto si realizza  grazie a Figurine Forever di Bologna insieme a Edizioni Musicali Casadei Sonora di Savignano e Gatteo  e MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza con il patrocinio del Comune di Forli e della Regione Emilia Romagna. A breve l’uscita della figurina ufficiale e della nota definitiva per la presentazione ufficiale a Forli in anteprima.