Prosegue il Magnetic Opera Festival 2022 con l’evento clou di questa ottava edizione: lunedì 18 luglio alle ore 21,30 a Portoferraio, nella storica cornice dell’area archeologica della Linguella, appuntamento con Una serata con José Carreras, gala concerto che vede protagonista il celebre tenore spagnolo. Accanto a lui, il soprano croato-sloveno Martina Zadro, presenza costante sulla scena operistica internazionale; le voci sono accompagnate dall’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane diretta dal maestro David Giménez.

Si attende alla Linguella una serata unica all’insegna della voce leggendaria di José Carreras, tra il grande repertorio lirico e incursioni nel musical, nell’operetta, nella canzone popolare argentina e nella canzone classica napoletana. Da Mozart a Verdi, passando per Satie, Gounod e Šostakovič, arie d’opera e canzoni si intervallano a suggestivi momenti sinfonici per passare dal melodramma al musical, con ‘Man of La Mancha’ di Mitch Leigh, fino all’operetta ‘Giuditta’ di Franz Lehár. E ancora, ‘El día que me quieras’ di Carlos Gardel ci porta nelle atmosfere tanguere del Sud America, per poi tornare nel Bel Paese con la canzone napoletana di Francesco Paolo Tosti, Ernesto De Curtis, Nicola Valente e Salvatore Cardillo, per citare un assaggio del ricco programma.

Infine, martedì 26 luglio alle ore 10 in Piazza Matteotti a Capoliveri l’ultimo appuntamento delle Matinée di musica da camera con i Solisti dell’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane, mentre la sera,alle 21.30 alla Linguella di Portoferraio, conclude il Magnetic Opera Festival 2022 l’opera ‘La Bohème’ Giacomo Puccini, in scena con la regia di Alessandro Brachetti e scene e costumi di Artemio Cabassi. Protagonisti Renata Campanella e Danilo Formaggia, insieme al Coro dell’Opera di Parma preparato da Emiliano Esposito e all’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane diretta da Stefano Giaroli.