Dopo ‘Directions’, album del 2020, ClaT (Claudio Tagliabue) torna con ‘L’ipnotica fine di settembre con tornado in via Giovio’, una raccolta di 5 canzoni il cui comune denominatore è la voglia di descrivere l’instabile situazione degli ultimi anni.  L’EP, in uscita venerdì 18 marzo, si apre con ‘La fine del mondo’ che tratta l’isolamento dovuto a cause esterne inaspettate ed incontrollabili, a noi tutti purtroppo familiari e ben note. Prosegue con ‘Ipnotica’ brano sull’insicurezza dovuta all’analisi delle continue differenze di opinioni tra le persone. ‘Via Giovio’ è invece un riflessivo viaggio nel mondo del lavoro. ‘Settembre’ si lascia andare alla nostalgia degli anni ’80 che torna ogni giorno prepotentemente mentre ‘Tornado’ è la volontà di andare sempre avanti nonostante mille difficoltà.

Sebbene le canzoni siano state scritte dall’artista in tempi diversi sono legate da uno stato d’animo comune; da qui l’idea di intitolare l’Ep inserendo riferimenti ai titoli di ogni singola canzone. La collaborazione con Fabrizio Saullo e Marco Nava del Saul Studio (Milano) ha garantito l’inserimento di suoni moderni ed efficaci a trasportare l’ascoltatore nell’atmosfera voluta dall’artista, mantenendo però una linea di arrangiamento minimale e coerente tra i brani.

La focus track di questa raccolta è ‘La fine del mondo’, brano che racchiude l’essenza dell’Ep. “La canzone è nata di getto – spiega ClaT- in un paio d’ore di un freddo gennaio 2021 sembra essersi scritta da sola. Chi negli ultimi due anni, nonostante il bombardamento dei media, non si è trovato a riflettere sulla propria esistenza e quella delle persone intorno? Data la sua spontaneità, la scelta di usarla come singolo di lancio del progetto è stata semplice”. 

TRACKLIST

01 La fine del mondo

02 Ipnotica

03 Via Giovio

04 Settembre

05 Tornado