A poche ora dalla vittoria degli azzurri a Wembley, Gianni Morandi pubblica il video de ‘L’allegria’, la nuova hit di Gianni Morandi, scritta da Lorenzo Jovanotti, e prodotta da Rick Rubin e Jovanotti. Nel video, oltre a Gianni Morandi sono presenti lo stesso Jovanotti e Valentino Rossi.

“Lorenzo -sottolinea Morandi a proposito di Jovanotti- è un generatore di energia inesauribile. Questo incontro è importante per me, per la mia vita e la canzone è stata un grande regalo che a me ha portato tanta Allegria! E sono molto contento di vedere che l’ha portata a tantissimi, anche stanotte -aggiunge Morandi riferendosi ai festeggiamenti che sono seguiti alla vittoria degli azzurri contro l’Inghilterra- i video sui social sono meravigliosi! E vederla oggi con le immagini della vittoria degli Azzurri davvero mi emoziona”.

È con questo spirito leggero, con i balli scatenati postati sui social e con un giro di telefonate, sms e messaggi vocali, che nasce da un’idea di Lorenzo Jovanotti il concept che ha preso corpo grazie alla disponibilità di un grande amico di Lorenzo che però è anche il più grande pilota di moto di tutti i tempi: il campione del mondo Valentino Rossi.

“Questi ragazzi sono colonne portanti del castello del mio entusiasmo”, sottolinea Jovanotti. “Valentino Rossi e Gianni Morandi, a volte mi capita nella vita quando sono a un bivio importante di pensare ‘cosa farebbe Vale? che direzione prenderebbe Morandi?’. Ecco, sono presenze importanti per me e lo sarebbero anche se non li conoscessi di persona, pensate un po’ che meraviglia poter dire di essere loro amico. Quando ho chiamato Vale per chiedergli di poter girare il video al VR 46 Motor Ranch -racconta Jovanotti- mi ha detto ‘dimmi il giorno così mi faccio trovare’. Gianni e Valentino non si erano mai incontrati di persona ma sono figli della stessa Italia, quella bella, quella che anche nei passaggi più impegnativi conosce la forza di un sorriso, quella che non molla mai”.

“Appena Valentino ci ha aperto le porte per girare il video nel suo ‘VR46 Motor Ranch’ di Tavullia -continua Jovanotti- è partita la festa per organizzare tutto. È arrivata una giornata bellissima passata a raccontare un’atmosfera, che è quella della canzone ‘L’allegria’ che è soprattutto il suono di una speranza, di una volontà e di un forte desiderio di rimetterci tutti in pista ripartendo dalle passioni. Quelle vistose e spettacolari del video come le moto, lo sport, il ballo, le belle compagnie, ma anche le passioni invisibili, personali e ugualmente profonde”.

La regia del video è stata affidata a Michele Maikid Lugaresi, storico collaboratore di Lorenzo, regista del film ‘Oh, vita! Making an album’, ma anche curatore di tutte le immagini del ‘Jova Beach Party’, buon frequentatore del Ranch e stretto collaboratore del gruppo Ducati.

La trama del video: Gianni Morandi canta su un improbabile palchetto da festa country, alle sue spalle un vero sound system giamaicano al quale sta appoggiato un misterioso Jovanotti vestito da Tex Willer ‘urbano’ che forse è un guardiaspalle con dei graffi sul viso, forse l’improbabile colonnello Parker (manager di Elvis) di un Morandi al suo ennesimo debutto.

Morandi interpreta Morandi e come nella realtà è al centro della storia di un Paese che oggi ricomincia a respirare ed è il perno di una ruota colorata di passioni, le moto (la velocità, la tecnologia, il pericolo, la competizione, la libertà di andare) e la danza quella che è salute e sorriso anche solo a guardarla. I danzatori sono le coppie di ballerini del Summer Jamboree (Senigallia), i motociclisti sono proprio quelli della Vr46 Riders Academy: Pecco BagnaiaMarco BezzecchiStefano Manzi. E con loro ci sono anche Marco Belli ed Elisa Galvagno, la pilota toscana diciottenne che sta per partire per il mondiale di motocross.

Alla fine del video era previsto che Lorenzo entrasse in scena con due angurie tra le braccia. Il giorno prima delle riprese un classico volo dalla bici gli ha incrinato tre costole (i segni sul viso sono autentici) e così niente sollevamento pesi. Il caso e l’amicizia hanno trovato un sostituto portatore di angurie, che però è un gigante: Valentino Rossi in persona, che gentilmente si è prestato come cocomeraio per un giorno.

 

­­