(di Daniele Rossignoli) Si intitola ‘Etilene’  il singolo dell’esordiente Lorenza Rocchiccioli, che ha scelto come d’arte semplicemente Lorenza, giovane ventenne cantautrice toscana, trasferitasi a Milano un paio d’anni fa dove frequenta il secondo anno del M.A.S., centro di formazione per lo spettacolo. “Milano -racconta intervistata da IlMohicano– è la metropoli per antonomasia. Tutto qui è frenetico, importante e imponente. Il brano -spiega- è stato pensato proprio quando ho deciso di cambiare vita e di trasferirmi a Milano”.

“Io provengo da una piccolissima realtà in provincia di Lucca -prosegue Lorenza- ed ho sempre considerata Milano come la New York italiana. ‘Etilene’ -sottolinea a proposito del brano- parla proprio di come Milano mi ha accolta togliendomi subito da quella sensazione di disagio che provavo non appena sono arrivata. Ero spaventata ma piena di speranza e di sogni. Quello era il mio stato d’animo simile, appunto, all’etilene che brucia”.

Colpita dal covid nei primi mesi di quest’anno Lorenza ha vissuto questo lungo anno di pandemia studiando e lavorando alla sua musica: “è stato un periodo surreale -sottolinea- una cosa per certi versi assurda che però mi ha permesso di riflettere e pensare, di trovare anche delle ispirazioni nuove”. Ispirazioni che presto, si augura Lorenza, “potrebbero trovare spazio per nuovi singoli, a cui sto già lavorando, nella speranza di poter realizzare un album e, quando sarà possibile, cantare dal vivo”.