‘Light for the world’, l’incredibile mix di canti religiosi ed elettronica delle suore Clarisse di Ardunel che ha conquistato il pubblico inglese si appresta ad espandere il suo successo oltremanica. Le Clarisse di Arundel sono 23 suore che vivono, lavorano e pregano secondo la regola elaborata da Santa Chiara d’Assisi nel 1253 in un modesto convento nelle campagne del Sussex, vicino ad Arundel. La musica fa parte delle loro pratiche di preghiera quotidiane, ispira la meditazione e la pace, e per questo motivo hanno realizzato un progetto che fosse fruibile dal più vasto numero di persone attualizzando canto gregoriano e laudi con elementi di musica elettronica inseriti con sapiente discrezione. In sostanza, musica antica concepita dal punto di vista sonoro come potente antidoto spirituale allo stress della vita moderna.

 L’album contiene laudi di Santa Chiara e San Francesco, inni sacri e testi medievali con una produzione musicale veramente speciale. La fusione di parole e musica è destinata a rimanere nel cuore e le suore sperano che possa essere accolta da tutti come una benedizione.

“Realizzare la registrazione è stata una grande avventura -afferma Suor Gabriel- siamo rimaste così colpite dall’apertura e dal rispetto che Decca ha mostrato, le nostre paure e insicurezze nel rendere pubblici i nostri canti e il nostro lavoro sono state rapidamente dissipate. Troviamo una gioia profonda nei nostri canti e ora speriamo che la nostra musica raggiunga molte vite, portando pace, amore e un senso di benessere a tutti coloro che ascoltano”.

‘Light for the World’, pubblicato alle fine dello scorso anno in UK, ha subito raggiunto la vetta della classifica classica ed ora, grazie al successo della versione digitale, è al vertice di quella pop. Mai prima d’ora un coro di suore aveva raggiunto una posizione così alta in classifica. Parlando con le rappresentati del convento nel West Sussex, Suor Gabriel Leo e Suor Geraldine-Marie, emerge la loro gioia nell’apprendere che la musica stia aiutando gli altri durante questo periodo difficile. “Quando ascoltate il ​​nostro album -osserva Suor Gabriel- se siete a casa o siete stufi, ansiosi o vi  sentite depressi … sappiate che da qualche parte ad Arundel nel West Sussex, c’è una comunità di donne, e noi siamo qui, e siamo qui con voi”.

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno, il 18 marzo, sono previste altre due versioni digitali che estendono ulteriormente il progetto: un EP con 4 remix in Dolby Atmos e una versione speciale della durata di 8 ore: per ogni traccia dell’album originale è stata creata una variazione per dormire di 30 minuti per un totale, raggruppato in sezioni, di 2 ore – Vespera (sera), Nocte (notte), Aurora (alba), Lux (chiaro) – che segue in percorso del sonno. I proventi derivanti dalle vendite dell’album sono donati ad enti di beneficenza indicati delle Clarisse stesse.