I Bastille hanno pubblicato il video animato di ‘Survivin’ diretto dal regista britannico/iraniano Reza Dolatabadi, che già aveva lavorato al precedente ‘What you gonna do???’. L’animazione ideata per ‘Survivin’ attinge dalla passione sia del regista per Edward Hopper, sia di Dan Smith per Federico Fellini. L’uso della fotografia di Dolatabadi contribuisce a creare un corto fantasioso e suggestivo che rende il sentimento di caduta della canzone.

Lavorando a distanza, durante l’isolamento, con un team di animatori provenienti da tutto il mondo, l’ambizione dell’opera era quella di creare un paesaggio immaginario  avvincente e cinematografico degno del grande schermo. “Nel complesso volevo dare al video una sensazione di grandiosità, quasi come se appartenesse al grande schermo, e per questo abbiamo dovuto costruire una città in 3D”, spiega il regista.

Dan Smith ha iniziato a scrivere ‘Survivin’ alla fine dello scorso anno con l’intenzione di fare un resoconto sincero degli alti e bassi durante i sette anni di esistenza dei Bastille. “Ci sono state volte in cui mi sono sentito come se fossi stato in una lavatrice e su un nastro trasportatore allo stesso tempo”, spiega Dan Smith, “ma quando la gente mi chiedeva come stavo, la risposta era sempre il solito cliché britannico: ‘Sì, tutto bene, tutto bene’. Poi è arrivato il periodo dell’isolamento e non sentivo la canzone più adeguata, ma alla fine ho pensato anche che il 2020 è l’anno in cui abbiamo smesso tutti di fingere che tutto vada bene”.