‘Dal giorno in cui sei nato tu’, lo dice anche il titolo, è una dedica di Andrea Laszlo De Simone. Una canzone a cuore aperto scritta da un padre per i suoi figli, ma anche un inno alla fantasia, alla leggerezza e al gioco raccontati come simboli di purezza e amore. Non è un ‘nuovo singolo’, non si tratta di un preludio a un nuovo disco, ma di una pubblicazione isolata in uscita il 25 settembre su tutte le piattaforme digitali.

“‘Dal giorno in cui sei nato tu’ -spiega il cantautore- è una canzone rivolta e dedicata ai miei figli. Una dichiarazione d’amore formulata con parole semplici, che suggerisce una visione positiva della realtà. In questo piccolo ‘discorso’ cerco di fornire a loro tre chiavi fondamentali per approcciarsi alla vita, le più importanti che i miei genitori siano riusciti a trasmettere a me: la fantasia, la musica e l’ironia”.

Il brano, come sempre prodotto dallo stesso Andrea Laszlo De Simone, prova a utilizzare un linguaggio, sia dal punto di vista musicale che testuale, volutamente semplice, classico e al tempo stesso popolare. A portata di bambino.

A quasi un anno di distanza da ‘Immensità’, la suite che ha proiettato la sua musica anche fuori dai confini nazionali riscuotendo grandi successi di critica e di pubblico in Francia e Inghilterra, Andrea Laszlo De Simone torna a pubblicare musica nuova suggellando così una stagione che l’ha visto protagonista insieme all’ Immensità Orchestra sui palchi di alcuni dei più importanti festival italiani e che lo vedrà esibirsi il 14 novembre allo storico Teatro Regio di Parma per il Barezzi Festival e il 2 e il 3 dicembre al Théâtre National de Bretagne di Rennes per il Festival Trans Musicales.