Sabato 19 settembre al CPM Music Institute (Via Elio Reguzzoni, 15 – Milano), dalle ore 11,00 alle  13,00, si terrà l’Open Day dedicato ai corsi Junior (dai 5 ai 12 anni): una giornata di orientamento per conoscere e visitare la scuola di Franco Mussida e ricevere tutte le informazioni sui corsi dedicati ai più piccoli e ai giovanissimi.

L’Open Day Junior permette a tutti coloro che sono interessati di entrare in contatto con il mondo del CPM, visitare la scuola e partecipare a delle lezioni aperte che aiuteranno i futuri allievi a scoprire lo strumento a loro più adatto.

Le lezioni aperte saranno tenute dai docenti Michele Fantoni (Basso), Emiliano Cava e Matteo Sarubbi (Batteria), Paola CandeoSarah Cappelletti Sara Dell’Orto (Canto), Matteo CanaliFabio DozziniLuca Gambino e Giulio Milanesi (Chitarra), Maximilian AgostiniLuca Gambino Valeria Martini (Pianoforte&Tastiere).

Nello specifico, la giornata prevede 3 sessioni di lezioni della durata di 30 minuti ciascuna per dare la possibilità a coloro che parteciperanno di provare anche più di uno strumento: 1° sessione dalle ore 11,00 alle ore 11,30, 2° sessione dalle ore 11,30 alle ore 12,00, 3° sessione dalle ore 12,00 alle ore 12,30.

Per partecipare è necessario prenotarsi inviando un’e-mail al seguente indirizzo corsi@cpm.it o telefonando allo 02.6411461

I corsi Junior del CPM, attivi dal 2015/2016, sono realizzati appositamente con l’intento di avvicinare i più piccoli e i più giovani alla musica con un approccio didattico strutturato. I corsi prevedono, infatti, lezioni di strumento, Musica d’Insieme e di teoria musicale. Inoltre, ogni anno al termine del percorso di studi viene organizzata una giornata nel Teatro del CPM per la preparazione dello spettacolo finale.

CPM Music Institute di Milano, con i suoi oltre 35 anni di attività, si contraddistingue tra le scuole di Musica per il suo metodo di insegnamento unico, consolidato negli anni. Molti di coloro che si sono diplomati al CPM lavorano oggi in orchestre prestigiose, suonano e cantano come coristi o musicisti all’interno di band di importanti artisti (da Laura Pausini alla PFM), altri hanno intrapreso carriere artistiche proprie (tra i quali Mahmood, Chiara Galiazzo, Renzo Rubino, Cordio).

Dal 1988 si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi, la più recente iniziativa è CO2 ‘Controllare l’odio’ che consiste nell’installazione di speciali audioteche di sola musica strumentale divisa per stati d’animo, attive in 11 carceri italiane (Milano, Opera, Monza, Torino, Alessandria, Roma, Napoli, Venezia, Genova, Bologna, più una variante attiva al carcere minorile Beccaria di Milano), e realizza progetti musicali educativi per l’industria, come la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì e i corsi formativi per i partecipanti ad Area Sanremo.