‘Equatore’ è il terzo singolo di Luca Guidi estratto dal suo primo album solista ‘Sudoku’. Si tratta anche del terzo videocapitolo della pentalogia musicale ‘Sudoku/I giorni senza’ del regista Guido Celli. La pentalogia è iniziata con i primi due singoli ‘Tutto quello che hai’ e ‘Portami via’, continua con ‘Equatore’ e finirà con ‘Preghiera’ e ‘Sudoku’.

“A Luca mi accomuna un certa tenacia nel tentare risposte – dichiara il regista – e con il suo album, soprattutto attraverso le cinque canzoni che ho scelto di vestire d’immagini (di abitare), ho capito che la risposta che Luca stava tentando gli era stata stimolata dalla medesima domanda che da un po’ di tempo mi torturava”.

La pentalogia si chiama ‘Sudoku/I giorni senza’ perché ‘Sudoku’ è il titolo del disco di Luca Guidi, mentre ‘I giorni senza’ il titolo del poema di Guido Celli: entrambi cercano di rispondere alle interrogazioni e agli interrogativi che un miracolo così terribile come l”amore assoluto’ pone.

“‘Sudoku’ -continua Guido Celli- perché la soluzione non è data, va cercata, giocata, sperata. Ma l’amore, ci ricorda Luca, ci rende il risultato inavvicinabile: il sudoku del disco, l’amore, è insolubile, irrisolvibile, inservibile. ‘I giorni senza’, perché un’indagine seria è possibile solo in mancanza del corpo del reato”.

I primi due videocapitoli avevano per protagonista Giuliana Morano e coprotagonista il paesaggio della Murgia, mentre in ‘Equatore’ troviamo Jessica Belletti e Fondi, la sua piana e il suo lago.