I Bengala Fire in tour

MusicaNewsTour

I Bengala Fire in tour. Dopo i sold out di Milano e Montebelluna (TV), proseguono i live per presentare il disco d’esordio ‘La band’, uscito il 19 gennaio per BOC/Pioggia Rossa Dischi/Believe). Nove concerti in alcuni dei principali club, tra Milano, Genova, Verbania (VCO), Torino, Novara, Roncade (TV), Taranto, San Vito al Tagliamento (PN) e Montechiari (BS).

‘LA BAND’

E’ il primo disco della band che si è distinta a X Factor 2021 nel roster di Manuel Agnelli: un full length di inediti prodotto da Rodrigo D’Erasmo e Daniele Tortora. Dodici tracce che riassumono perfettamente le loro passioni e i loro interessi. Un viaggio rock and roll attraverso le periferie delle nostre città, tra passato, presente, personaggi immaginari e sentimenti contrastanti.

I SINGOLI

Anticipato dai singoli ‘Matado’, ‘Bobby Eroina’ e ‘Serenissima Malcontenta’, ‘La band’ è a tutti gli effetti un punto di partenza. L’album rappresenta il definitivo passaggio dei Bengala Fire all’italiano, dopo un ricco percorso in inglese. E’ la sintesi dell’esperienza live maturata in 13 anni d’attività.

I BRANI

Dodici canzoni nate da riff o melodie, suonate e risuonate in studio e diventate canzone solo in un secondo momento. Dal lato musicale troviamo chiari riferimenti al punk ‘77 inglese. Dal punto di vista testuale ci sono tutte le osservazioni, letture, film, videogiochi, ascolti che hanno rappresentato la quotidianità della band negli ultimi due anni. In ‘La band’ vivono personaggi in cerca di risposte, sogni infranti, quartieri assopiti, bombe ed eclissi. Scritto ed eseguito dai Bengala Fire, l’album vede la partecipazione di Rodrigo D’Erasmo, al violino, nei brani ‘Peggy’, ‘Serenissima Malcontenta’, ‘Amelia’ e ‘Laura Cyberpunk’.

TRACKLIST

1. Bengala 77
2. La Band
3. Magnolia
4. Bobby Eroina
5. Kerosene
6. Peggy
7. Serenissima Malcontenta
8. Matador
9. Boh Amore
10. Sogni Chirali
11. Laura Cyberpunk
12. Amelia (La Verità)

LA STORIA DELLA BAND

‘La band’ “è il nostro primo disco. O meglio, in realtà non lo è. Esistiamo da ormai 13 lunghi anni, durante i quali abbiamo scritto tanta musica e in parte ne abbiamo incisa e pubblicata. Ma ancora non c’erano Spotify ecc. e soprattutto ancora non c’era stato X Factor. Ancora non scrivevamo in italiano, ancora non eravamo pronti a dire fieramente: ‘questo è il nostro disco di debutto'”.

“Ora sentiamo di aver capito chi siamo, o almeno chi siamo oggi, e di poterlo dire schiettamente ed orgogliosamente. Siamo la band. La cara e vecchia band, una batteria, un basso, due chitarre e una voce. Il rock and roll, il suonare dal vivo, il fare casino. Ma anche l’amicizia, il cameratismo, l’essere come una famiglia. Perciò abbiamo scelto di chiamare l’album così”.

L’ALBUM

“Le canzoni sono nate nei due anni appena trascorsi (’22,’23), in svariati modi ma seguendo poi sempre lo stesso iter: suonarle, risuonarle e risuonarle in sala prove. Farne una demo in casa. Riprovarle altre mille volte e infine andare a registrarle in presa diretta.  Il tutto insieme a Rodrigo D’Erasmo e Daniele ‘il Mafio’ Tortora, che hanno seguito tutta la produzione del disco. Rodrigo suonandoci anche il violino in ‘Peggy’, ‘Serenissima Malcontenta’, ‘Laura Cyberpunk’ e ‘Amelia’ e il Mafio mixando il tutto”.

I Bengala Fire in tour spiegano inoltre che “i testi invece sono sempre venuti dopo la musica. Si è trattato di cercare il suono nelle parole, l’andamento più che il contenuto, anche se un senso c’è in ogni brano. Mario ha rubato da libri, film, videogiochi, storie vere e libere fantasie per creare lo scenario lirico del disco. Nel disco talvolta compariamo noi nudi e crudi e altre volte veniamo rimpiazzati da personaggi immaginari”.

“Tutto il disco, infine, ha trovato anche una sua cifra stilistica, in senso anche estetico. Ci siamo rifatti, poiché sentivamo in qualche modo di appartenervi, al punk ’77 inglese. Punk ’77 inglese di cui Lex (che ha curato tutte le grafiche) è estremamente appassionato. Con tutte le band di quel periodo (vere e proprie band) sentiamo un’affinità, forse non di genere musicale ma senz’altro di attitudine sul palco. Quello è il posto dove davvero siamo noi stessi, dove abbiamo capito chi siamo e cioè che cos’è la band”.

I BENGALA FIRE IN TOUR

1 feb 2024 – BIKO – Milano
3 feb 2024 – GIARDINI LUZZATI – Genova
17 feb 2024 – IL KANTIERE – Verbania (VCO)
23 feb 2024 – MAGAZZINO SUL PO – Torino
24 feb 2024 – NÒVA – Novara
5 apr 2024 – NEW AGE  – Roncade (TV)
13 apr 2024 – SPAZIO PORTO – Taranto
20 apr 2024 – ARCI CRAL – San Vito al Tagliamento (PN)
27 apr 2024 – MONAMÌ – Montechiari (BS)