Su RaiPlay l’antologia ‘De Andrè

MusicaNewsTv

Su RaiPlay arriva l’antologia ‘De Andrè. A 25 anni dalla scomparsa di Fabrizio De Andrè le Teche Rai pubblicano su RaiPlay l’antologia ‘De André, il poeta che canta’: un viaggio nella vita e nell’arte del cantautore attraverso preziosi materiali d’archivio. La raccolta include alcune tra le sue più significative partecipazioni televisive degli anni ‘70, ‘80 e ‘90 del secolo scorso: interviste, performance dal vivo e documenti rari per esplorare l’immaginario poetico, musicale e biografico dell’artista. Le riflessioni sulla canzone d’autore e gli aneddoti personali si intrecciano con le esecuzioni di capolavori quali ‘La guerra di Piero’ e ‘Crêuza de mä’, scoprendo gli aspetti più intimi e profondi della personalità artistica di De André.

ANCHE LO STORICO COLLEGAMENTO DEL 1978

Riproposto anche lo storico collegamento del 1978 con il programma ‘L’altra domenica’: la troupe Rai incontrò il cantautore nel suo casale di campagna vicino Tempio Pausania, in Sardegna. Fu intervistato con la figlia Luvi in braccio e, dopo un pranzo domenicale tra amici e canzoni sarde, regalò al pubblico in diretta le toccanti interpretazioni in versione acustica di ‘Andrea’ e ‘Rimini’, accompagnato alla chitarra dal figlio Cristiano, allora 15enne, e con il controcanto della moglie Dori Ghezzi. A coronare questo spaccato di vita familiare si aggiunse un brindisi a Renzo Arbore.

LA PARTECIPAZIONE A MISTER FANTASY

Altro documento raro e poco visto è la sua partecipazione a ‘Mister Fantasy’ (1981): nella rubrica di Mario Luzzatto Fegiz, De André racconta le esperienze di vita vissuta che hanno dato origine ad alcuni tra i suoi brani più amati, dall’incontro con la ‘graziosa’ di Via del Campo al rapimento dell’estate 1979 da cui ebbe origine ‘Hotel Supramonte’. All’album ‘Crêuza de mä’, con i suoi suoni mediterranei di strumenti antichi e lingue lontane, sono dedicati sia la partecipazione con Mauro Pagani a ‘Blitz’ (1984) che uno ‘Speciale Mixer Musica’, pubblicato nella versione integrale comprendente anche le riprese delle interviste: tra ‘pittime’ e marinai, l’autore racconta la genesi dei brani del disco e offre riflessioni sempre attuali sul passato, sulla poesia, sulla vita.

(Ros – Il Mohicano)