Il cantaviatore che mette in musica Le molliche di Mollica

MusicaTeatro

Il cantaviatore che mette in musica Le molliche di Mollica.

(L’intervista di Daniele Rossignoli)

‘Le molliche di Mollica’ sono gli aforismi che Vincenzo Mollica, da qualche anno, affida a Instragram e che questa sera e lunedì porterà a teatro a Roma e Milano con lo spettacolo ‘L’arte di non vedere’. A musicare queste sue ‘perle di saggezza’ il ‘cantaviatore’ Enrico Giaretta, pilota con la passione per la musica, che alterna la guida di Boing al pianoforte.

STORIA DI UN’AMICIZIA

“Ho conosciuto Vincenzo tanti anni fa – racconta l’artista intervistato da Il Mohicano- perché si occupò di un mio singolo, ‘Tutta la vita in un momento’. Mi chiamò e mi disse che gli era piaciuto e che ne avrebbe parlato nei suoi telegiornali. Da quel giorno è iniziata una amicizia e siccome abbiamo in comune la mia discografica, che è anche la produttrice di questo spettacolo, è nata l’idea di affiancarlo al pianoforte a teatro, musicando i suoi aforismi e cantando anche alcuni brani che fanno parte della sua storia come, ad esempio ‘Una lettera a Mollica’ scritta da Alda Merini”.

UN NUOVO ALBUM

“Dopo queste due serate – aggiunge – dobbiamo capire se lui ha voglia di farne altre perché le richieste sono numerose, lui è molto amato e apprezzato e potremmo farne anche cento di serate”. Intanto Giaretta è al lavoro a un nuovo album “nel quale – spiega – inserirò le musiche di questo spettacolo comprese, ovviamente, le ‘Molliche di Mollica’”. E poi chissà, vista l’amicizia che lega Vincenzo Mollica ad Amadeus perché no, una ‘ospitata’ al Festival di Sanremo “magari con un brano scritto proprio da Vincenzo. L’altro giorno mi ha detto che canticchiava qualcosa che aveva in mente e che aveva ‘buttato giù’ e al quale stava lavorando. Mi piacerebbe tantissimo poter cantare qualcosa scritta da lui”.

(Ros – Il Mohicano)