Cosa guardare in tv: la programmazione Rai dell’8 gennaio 2024

Last Updated: 8 Gennaio 2024By Tags: , , ,

NewsTv

Riparte ReStart su Rai 3: si parla di bollette luce e gas

ReStart

Lunedì 8 gennaio, in diretta su Rai 3 a partire dalle 9.45, riparte ReStart, l’appuntamento quotidiano con Annalisa Bruchi e i suoi ospiti. Al centro della puntata il punto su bollette luce e gas: è la fine del mercato tutelato. Quali sono le scadenze e cosa cambia per i cittadini, ma si parlerà anche di energia e ambiente in compagnia del senatore Claudio Borghi (Lega), Francesco Emilio Borrelli (Alleanza Verdi e Sinistra), Davide Tabarelli, presidente Nomisma Energia, Marco Vignola, responsabile Energia Unione Nazionale Consumatori e Mario Tozzi, geologo e conduttore tv.

Omaggio a Pier Luigi Pizzi: da ‘Morte a Venezia’ a ‘I puritani’ su Rai 5 alle 10

Pier Luigi Pizzi

È dedicato a Pier Luigi Pizzi, regista teatrale, scenografo e costumista, lo spazio che Rai Cultura dedica all’opera, in onda da lunedì 8 a venerdì 12 gennaio alle 10.00 su Rai 5. Si comincia al Teatro La Fenice di Venezia con ‘Morte a Venezia’ con la direzione di Bruno Bartoletti. Sul palco Marlin Miller, Scott Hendricks, Alessandro Riga e Danilo Palmieri. Regia teatrale, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi. Martedì 9 gennaio è la volta di “La Gioconda” di Ponchielli dall’Arena di Verona con Donato Renzetti sul podio, sempre con regia, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi. Mercoledì 10 gennaio va in onda dal Teatro alla Scala ‘Maria Stuarda’ di Gaetano Donizetti nell’edizione del 2008 firmata da Pier Luigi Pizzi. Giovedì 11 gennaio si prosegue con ‘Tancredi’ di Rossini, dal Teatro Regio di Torino, nella versione messa in scena nel 1985, con la regia teatrale di Pier Luigi Pizzi e la direzione musicale di Bruno Bartoletti. Conclude la settimana, venerdì 12 gennaio, dal Teatro Petruzzelli di Bari, ‘I puritani di Bellini’ nell’allestimento curato da Pier Luigi Pizzi che firma anche scene e costumi. Sul podio, Gabriele Ferro.

Torna ‘Italia – Europa’ dopo la pausa natalizia su Rai 2

Italia – Europa

>Lunedì 8 gennaio, dopo la pausa natalizia, torna su Rai 2 dalle 10.00 alle 10.55 la trasmissione Tg2 Italia-Europa. In apertura gli aggiornamenti di attualità dall’Italia e dal mondo. Nell’approfondimento si parlerà dei 700 anni dalla nascita di Marco Polo, mentre lo spazio Accadde Oggi ricorderà Elvis Presley, nato l’8 gennaio del 1935. Il viaggio nelle regioni porterà in Toscana e, precisamente, a Monte San Savino, in provincia di Arezzo. Infine, una tappa a Pesaro che, nel 2024 è capitale italiana della cultura. Conduce Marzia Roncacci.

‘Giù la maschera – Quale Italia e quale Europa dopo il Mes?’, su Rai Radio 1 alle 9

Giù la maschera

‘Quale Italia e quale Europa dopo il Mes?’ è il titolo della puntata in onda lunedì 8 gennaio di ‘Giù la maschera’, programma condotto da Marcello Foa su Rai Radio1 alle 9.00. In studio, con Marcello Foa, ci sarà Peter Gomez. Interverranno Claudio Borghi (Economista e Senatore), Brando Benifei (Deputato al Parlamento Europeo) e Andrea Muratore (Analista geopolitico, responsabile Analisi del CISINT- Centro Italiano di Strategia e Intelligence).

A ‘Tutti in classe’ le novità per la scuola in arrivo da settembre

Tutti in classe

Nella prima puntata del nuovo anno, mentre migliaia di studenti e famiglie sono alle prese con la scelta della nuova scuola – le iscrizioni per l’anno scolastico 2024/25 si aprono il 18 gennaio – ‘Tutti in classe’, lunedì 8 gennaio alle 10.30 su Radio1, si concentra su una delle novità in arrivo a settembre, oggetto di una riforma che sarà approvata nelle prossime settimane. Si tratta dei nuovi percorsi sperimentali di istituti tecnici e professionali. Un restyling, previsto dal PNRR, che tira in ballo l’intera filiera, compresi ITS Academy, Iefp, Università e aziende che punta a far dialogare maggiormente scuola, formazione e mondo del lavoro. Ospiti: Elisabetta Giustini, dirigente ITIS Galileo Galilei di Roma, Andrea Franzoi, segretario generale associazione Intercultura, Edoardo Filippini, studente dell’Istituto Caterina De’ Medici di Desenzano del Garda (Brescia). L’appuntamento è per lunedì 8 gennaio alle 10.30 su Radio1 e sulla piattaforma Raiplaysound.

La steatosi epatica è il tema della puntata di ‘Elisir’, l’8 gennaio alle 10.40 su Rai 3

Elisir

La steatosi epatica, comunemente nota come fegato grasso, è il tema della puntata di ‘Elisir’, in onda lunedì 8 gennaio alle 10.40 su Rai 3, condotto da Michele Mirabella, Francesca Parisella e Benedetta Rinaldi. Roberta D’Ambrosio, dirigente medico al Policlinico di Milano e responsabile degli ambulatori di gastroenterologia ed epatologia, illustrerà come curare e prevenire attraverso un corretto stile di vita questa patologia, causata da un eccessivo accumulo di grasso nelle cellule del fegato. Alessandro Marugo, dirigente medico presso il reparto di endocrinologia dell’Ospedale Galliera di Genova, spiegherà poi cosa sono e quali funzioni fondamentali ricoprono per l’organismo le paratiroidi o ghiandole paratiroidee. Nello spazio successivo Laura Rossi, nutrizionista e ricercatrice del Centro di ricerca Crea, dirà come calcolare le giuste porzioni di frutta, verdura e di ciascuna categoria di cibo per osservare una dieta alimentare salutare. Infine, Massimo Magi, medico di famiglia, spiegherà come difendersi correttamente dal dolore facendo chiarezza sulle molte fake news che circolano sull’argomento.

Le elezioni in Bangladesh, a Radio3 Mondo

Radio 3 Mondo

Domenica 7 gennaio, con le elezioni generali in Bangladesh, il primo ministro Sheikh Hasina è pronta a vincere il quarto mandato consecutivo e il quinto in assoluto per la sua alleanza guidata dalla Lega Awami, nonostante un’economia in crisi che l’anno scorso ha richiesto il salvataggio da parte del FMI. Il principale partito nazionalista del Bangladesh all’opposizione, guidato dall’ex primo ministro Khaleda Zia, sta boicottando le elezioni dopo che Hasina ha negato la richiesta di dimettersi e di lasciare spazio a un governo provvisorio per gestire le elezioni. Negli ultimi mesi l’economia, un tempo tra quelle in più rapida crescita al mondo, è stata scossa da violente proteste, in seguito a un aumento del costo della vita, mentre il Bangladesh lotta per pagare le costose importazioni di energia tra l’esaurimento delle riserve di dollari e l’indebolimento della valuta nazionale. Con le elezioni in vista, lunedì scorso è arrivata la notizia che un tribunale del lavoro di Dhaka ha condannato il premio Nobel per la pace Muhammad Yunus a sei mesi di carcere per aver violato le leggi sul lavoro del Paese. A ‘Radio 3 Mondo’, in onda lunedì 8 gennaio alle 11 su Radio 3, Roberto Zichittella ne parlerà con Giuliano Battiston, giornalista e ricercatore esperto di Afghanistan e della galassia jihadista, autore di “Arcipelago jihad. Lo Stato Islamico e il ritorno di Al Qaeda”, edizioni dell’Asino (2016) e direttore dell’associazione di giornalisti indipendenti Lettera22.

I consumi durante le feste al centro de Il Rosso e il nero su Rai Radio 1

Il rosso e il nero

Lunedì 8 Gennaio torna su Rai Radio 1 in diretta alle 11.30 il programma ‘il rosso e il nero’ condotto da Vladimir Luxuria e Francesco Storace. Nella prima puntata del nuovo anno si parlerà dei consumi degli italiani durante le festività e di previsioni per il 2024. Ospiti saranno il Ppresidente di Federconsumatori, Michele Carrus, e il presidente di Astoi, Pier Ezhaya (Associazione Tour Operator).

‘È sempre mezzogiorno!’ riparte dal corso di Daniele Persegani

>Riparte dal divertente e imperdibile corso di cucina affidato al ‘professor’ Daniele Persegani, la settimana di ‘È sempre mezzogiorno!’, la trasmissione realizzata dalla direzione intrattenimento DayTime della Rai in collaborazione con Stand by me, condotta da Antonella Clerici, in onda da lunedì 8 gennaio in diretta alle 11.55 su Rai 1. In studio con la conduttrice saranno presenti anche Lorenzo Biagiarelli e la dottoressa Evelina Flachi, che esorta alla consapevolezza alimentare. Fulvio Marino infornerà lievitati dolci o salati. E non manca Alfio Bottaro, nominato per questa nuova edizione assaggiatore ufficiale dei manicaretti preparati in studio. Al venerdì Giovanna Civitillo consiglierà un evento, una sagra, o un luogo italiano da visitare nel week end. Andrea Amadei, esuberante sommelier e gastronomo, tornerà a far parte con entusiasmo dell’allegra brigata del programma. Angela Frenda racconterà una storia, un episodio, o un personaggio legato a un piatto particolare che viene cucinato in studio. Federico Quaranta aprirà le finestre dello studio su nuove emozioni e incantevoli paesaggi italiani. Tornerà in questa settimana anche il ‘gioco del Bonsai’: i fortunati che verranno estratti per una nuova manche, potranno fare quattro chiacchiere con Antonella Clerici e tentare di aggiudicarsi il ricco premio in buoni spesa. Il gioco telefonico ricorda quello dei mitici fagioli di Raffaella Carrà: si vince se si indovina il numero di foglie dell’alberello posto sotto una teca in studio. Si giocherà, anche, al gioco ‘Scrosta e vinci’, e pure alla ‘Fungaia’: in quale pentola si nasconde il sole del Mezzogiorno di Rai 1? E sotto quali funghetto ci sono i buoni spesa? Sono migliaia le prenotazioni ogni giorno al numero 0645789090 oppure sul sito www.giocherai.it.

A ‘Quante storie’ la satira di Michele Serra

Quante storie

Una ridicola tragedia: così le cronache semiserie di Michele Serra potrebbero definire gli ultimi trent’anni della politica e della società italiana. Il fondatore di ‘Cuore’ li ripercorre con Giorgio Zanchini a ‘Quante Storie’ – il programma di Rai Cultura in onda lunedì 8 gennaio alle 12.45 su Rai 3 – mettendo in evidenza le miserie e le ridicolaggini di un Paese costituzionalmente incapace, nella prima come nella seconda Repubblica, di disgiungere del tutto il dramma dalla commedia

Enrico Mieli e Alessandro barbero ci riportano a Cleopatra nella puntata di ‘Passato e Presente’

Passato e Presente

Alla morte di Alessandro Magno nel 323 a.C., l’Egitto, che aveva conquistato nel 332 a.C., venne spartito tra i suoi generali. Uno di loro, Tolomeo, nel 305 a.C. assunse il titolo di re dando il suo nome a una dinastia di quindici sovrani che avrebbe regnato per tre secoli, fino al 30 a.C., con Cleopatra VII, l’ultima regina della monarchia egiziana. Una sovrana raccontata da Paolo Mieli e dal professor Alessandro Barbero a ‘Passato e Presente’, in onda lunedì 8 gennaio alle 13.15 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia. Cleopatra è una donna colta ed eloquente: formatasi nella biblioteca di Alessandria, conosce la filosofia, la retorica e parla numerose lingue. Venerata come una divinità dopo la sua morte, è l’artefice principale del suo mito autocelebrandosi come Venere, Terra, madre di Sole e Luna, ma anche come signora della flotta, guerriera impavida e padrona dell’Asia. La sovrana, sin dai suoi primi atti, mira a rafforzare il regno e ad accentrare il potere nelle sue mani. Il suo è un progetto ben preciso: fare dell’Egitto una monarchia ancor più vasta di quella di Alessandro, e per farlo sfiderà la potenza di Roma.

A Casa Italia, lo stato di salute e le novità della scuola italiana e il boom del turismo termale

Casa Italia

Lo scorso anno si è concluso con l’approvazione, in Commissione al Senato, della riforma degli Istituti Tecnico Professionali, volta ad aiutare sempre di più i giovani verso percorsi di studio mirati direttamente al mondo del lavoro. L’obiettivo 2024 è quello di ripartire con importanti miglioramenti, dare più continuità alla cattedra e potenziare il ruolo del docente tutor, argomenti di cui ha parlato Giuseppe Valditara, ministro dell’Istruzione e del Merito, nel servizio di Laura Cervellione di Rai News 24. A ‘Casa Italia’, in onda lunedì 8 gennaio su Rai Italia, RaiPlay e, dopo la mezzanotte, su Rai 2, Roberta Ammendola approfondisce il tema con Antonello Giannelli, presidente Associazione Nazionale Presidi, Daniele Grassucci, direttore Skuola.net e con Giovanna Botteri, corrispondente Rai dalla Sede di Parigi. In primo piano anche la riscoperta delle strutture termali italiane scelte per le vacanze di Natale e Capodanno. Il turismo termale e medicale vanta numeri importanti, più di 380 centri accreditati distribuiti in 20 regioni e 170 comuni, ognuno con varietà di acque destinate all’impiego in diverse aree cliniche. Dalle Terme di Saturnia, nel cuore della Maremma a quelle di Merano. Ne parlano Marco Maggia, Vicepresidente Federterme e Adelheid Stifter, Direttrice Terme Merano. Obiettivo, inoltre, sulla prima, a Toronto, dell’attesissimo film ‘Ferrari’, il biopic diretto da Michael Mann, sul pilota e genio industriale, icona italiana, Enzo Ferrari. Protagonista della pellicola è Adam Driver. Una vera e propria celebrazione dell’italianità. Per ‘Sportello Italia’, il notaio Clarissa Fonda risponde alle domande dei telespettatori sul tema delicato delle eredità controverse. Per la rubrica ‘A Spasso con i libri’, Sabina Stilo incontra Angelo Polimeno Bottai, volto noto e giornalista Rai, con il suo libro ‘Mussolini io ti fermo’ dedicato al nonno, Giuseppe Bottai, gerarca tra i più importanti del ventennio fascista. E ancora si parla del cinema dalle sue origini, con Carlo Gentile e lo scrittore Luca Novelli per un viaggio indietro nel tempo della settima arte, verso il 6 gennaio, anniversario della sua nascita. Si chiude con un grande artista. Il suo inglese maccheronico, le sue gambe molleggianti, il suo ‘bacio come un rock’, in due parole, Adriano Celentano. Interprete di musica leggera, autore di canzoni memorabili, attore, regista e conduttore televisivo.

Sabina Ciuffini, Brigitta Boccoli ospiti di Caterina Balivo a ‘La volta buona’

La Volta Buona

>Ad aprire la settimana de ‘La Volta Buona’ – in onda alle 14 su Rai 1 – lunedì 8 gennaio sono Sabina Ciuffini, con cui prosegue il viaggio nella storia dei 70 anni della Rai, e l’attrice Brigitta Boccoli con il marito Stefano Nones Orfei, artista circense figlio di Moira Orfei. Martedì 9 gennaio, Caterina Balivo ospita l’opinionista e presentatore tv Raffaello Tonon e l’attore Fabio Troiano. Mercoledì 10 gennaio due nomi amatissimi del piccolo schermo: Michele Cucuzza e Giucas Casella. Giovedì 11 gennaio nel salotto pomeridiano di Rai 1 ci sono la ballerina Oriella Dorella, la showgirl Patrizia Pellegrino e Matilde Gioli, tra le protagoniste di Doc. Come di consueto, appuntamento con i giochi per il pubblico da casa, per vincere il montepremi in palio indovinando la sfera vincente e superando la prova a essa associata. Grande attenzione viene data alle storie della gente comune e all’attualità.

‘Wild Italy’, tra capodogli e balenottere

Wild Italy

>Nel Santuario per la protezione dei cetacei, che si trova nel Mar Tirreno settentrionale, i moderni “cacciatori di balene” registrano i segnali e annotano la presenza di un incredibile numero di grandi mammiferi marini. Lo racconta ‘Wild Italy’, in onda lunedì 8 gennaio alle 14.00 su Rai 5. Fra questi animali, c’è il capodoglio, il più grande predatore del Pianeta, e il secondo animale più grande esistente, la balenottera, venti metri di lunghezza e cento tonnellate di peso, come anche le giocose stenelle e i misteriosi grampi. Ma banchi di meduse stanno incominciando a proliferare nelle acque sempre più calde che l’uomo continua a solcare con le colossali petroliere e a sfruttare in modo selvaggio, malgrado sia consapevole dei rischi di un disastro ambientale.

I legami tra maternità e filosofia sono al centro della puntata che apre la settimana di ‘Alla scoperta del ramo d’oro’ su Rai 3

Alla scoperta del ramo d’oro

I legami tra maternità e filosofia sono al centro della puntata che apre la settimana di ‘Alla scoperta del ramo d’oro’, in onda lunedì 8 gennaio alle 15.50 su Rai 3 e alle 19.30 su Rai Storia. Edoardo Camurri e la filosofa Francesca Rigotti, già docente all’Università di Göttingen e dell’Università della Svizzera Italiana, seguendo il doppio binario della creatività biologica e creatività mentale, scoprono perché le donne, per lunghissimo tempo, sono state tenute ai margini dell’attività intellettuale. E che il pensiero materno, fatto di attenzione, vincolo, legame e vicinanza, può diventare simbolo di esperienza e conoscenza. Martedì 9 gennaio Marco Mezzalama, professore emerito di Sistemi di Elaborazione presso il Politecnico di Torino e Presidente della Fondazione LINKS, si chiede se ‘l’intelligenza artificiale è un’invenzione come un’altra?’ Se è giusto preoccuparsi per il suo rapido dilagare, oppure si può stare tranquilli perché si potrà gestire, come si è fatto con la corrente elettrica, di cui si temeva la scossa mortale, inventando i salvavita? Venerdì 12 gennaio nell’ultima puntata della serie ‘Alla scoperta del ramo d’oro’ si analizza l’idea che l’universo abbia avuto un’origine e che questa origine si sia verificata in un momento ben preciso del passato. Si tratta di una scoperta straordinaria, una grande conquista del pensiero umano, ma è anche un concetto che sconvolge la concezione di ciò che circonda l’uomo e che implica molte altre domande. Per esempio: che cosa c’era prima del Big Bang e che cosa abbia determinato la nascita dell’universo? Ne parla Francesco Giudice, che guida il Dipartimento di fisica teorica del Cern, il più grande laboratorio del mondo per lo studio della fisica delle particelle e l’indagine sui misteri della materia, con Edoardo Camurri.

Bergonzoni protagonista di ‘A Spasso con Te’, la rubrica di Fiamma Satta all’interno di ‘Geo’ su Rai 3

Bergonzoni

Alessandro Bergonzoni sarà il protagonista della puntata di ‘A Spasso Con Te’, la rubrica di Fiamma Satta all’interno di ‘Geo’, il programma pomeridiano di Rai Cultura condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi, in onda lunedì 8 gennaio su Rai 3 alle 16.10. L’artista poliedrico, autore e attore teatrale spinge la sedia a rotelle di Fiamma in una passeggiata nella sua Bologna, dal teatro del Collegio Istituto San Luigi, la sua scuola, dove sale ancora una volta sul palcoscenico dei suoi esordi liceali ed espone il senso e il fine profondo del suo lavoro, a via Sant’Isaia, nell’ex manicomio Roncati dove ricorda il suo primo volontariato in quella struttura negli anni precedenti alla legge Basaglia e chiarisce cosa significhi per lui essere testimonial da 25 anni de ‘La casa dei risvegli’. La passeggiata si chiude nella Pinacoteca Nazionale dove nel 2013 nell’aula Gnudi era avvenuto il debutto della sua installazione performativa su Stefano Cucchi dal titolo ‘Tutela dei beni: Corpi del (C)reato’, portata poi nei principali musei italiani.

L’artista Leonardo Leoncillo al centro del documentario di Simona Fasulo su Rai 5

Leoncillo

A lungo trascurato dal mercato, l’artista Leoncillo Leonardi solo nel 2018 è stato consacrato da due importanti aste internazionali. A lui è dedicato il documentario “Leoncillo: una fiamma che brucia ancora” di Simona Fasulo, in onda lunedì 8 gennaio alle 19.25 su Rai 5. Una personalità complessa, un uomo che dedica l’intera sua vita all’arte e che per le sue sculture dense e sofferte rimane fedele a materiale povere come creta e ceramica. Un artista che lotta per mantenere l’indipendenza della sua opera e delle sue idee, sia quando – antifascista dichiarato – deve sopportare, insieme all’amatissimo fratello Lionello, l’uscita da Spoleto, sia quando – militante nel Pci da sempre – ne esce dopo i fatti d’Ungheria. Le sue sculture sono anche politiche e suscitano vespai e polemiche in epoche in cui la discussione politica era viva e fremente. Cesare Brandi lo ha definito “uno dei tre grandi scultori italiani con Manzù e Martini”.

Eleonora Buratto e Beatrice Grannó tra gli ospiti della settimana a Via dei Matti n.0

Via dei Matti n.0

Nuova settimana in ‘Via dei Matti n. ‘” dove Valentina Cenni e Stefano Bollani ogni sera affrontano un argomento diverso legato alla musica per giocare, conoscere cose nuove e seguire insieme al pubblico il flusso delle note e delle parole che può portare a risultati inaspettati. Il programma di Rai Cultura, realizzato da Ballandi, in onda dal lunedì al venerdì alle 20.15 su Rai 3, ospita in studio: lunedì 8 il soprano Eleonora Buratto e martedì 9 gennaio i musicisti Gabriele Evangelista, Bernardo Guerra e Arnaldo Vacca. Inoltre, il 10 i jazzisti Gegé Munari & Giovanni Tommaso, l’11 gennaio l’attrice e musicista Beatrice Grannó e venerdì 12 il clarinettista e saxofonista Mauro Negri. Come sempre, ogni puntata si chiuderà con Valentina e Stefano insieme al piano per una reinterpretazione personalissima di brani che spaziano dal repertorio brasiliano al cantautorato italiano, dal pop inglese alla canzone popolare. Il risultato è una sorta di playlist infinita che si arricchisce ogni sera di un tassello in più e costruisce un mondo di suoni da ascoltare e vedere con orecchie e occhi nuovi.

Da Santa Fe al Grand Canyon, il viaggio di oggi di ‘Prossima fermata America’ su Rai 5

Prossima fermata America

Parte da Santa Fe, capitale dello stato del New Mexico e un tempo capitale del Regno di Spagna del Nuovo Messico, il viaggio di Michael Portillo in ‘Prossima fermata America’, in onda lunedì 8 gennaio alle 20.20 su Rai 5. Portillo esplora la bellissima architettura coloniale della città e ha il privilegio di essere invitato a visitare un pueblo di nativi americani. Riesce, poi, a origliare le prove del glorioso Santa Fe Opera House e al Palazzo del Governatore scopre l’autore dell’epopea biblica, Ben Hur. A La Fonda Hotel, Michael incontra le famose Harvey Girls e scopre la storia del ristoratore ferroviario del Lancashire che ha fatto fortuna in America. Ad Albuquerque, sul Rio Grande, inoltre, visita il quartier generale della Acheson, Topeka e Santa Fe Railroad e dà una mano al restauro di un’enorme locomotiva. A Williams, Arizona, infine, Michael prende la ferrovia del Grand Canyon, uno dei più grandi panorami sulla terra, e scopre come la spettacolare gola del fiume Colorado, risalente a 7 milioni di anni fa, sia stata preservata.

Su Rai Storia, ‘Il diario segreto di Marco Polo’ con una introduzione di Alessandro Barbero

Il diario segreto di Marco Polo

Ancora oggi qualcuno dubita che Marco Polo abbia davvero raggiunto la Cina, cercando di confutare la cronaca del suo viaggio, ‘Il Milione’. Tuttavia, proprio dagli archivi cinesi, sono emerse nuove prove della presenza di Marco Polo alla corte imperiale cinese. Con una introduzione del professor Alessandro Barbero, per ‘a.C.d.C’, in occasione del 700º anniversario della morte, ‘Il diario segreto di Marco Polo’ – in onda lunedì 8 gennaio alle 21.10 su Rai Storia – ripercorre la sua meravigliosa avventura e rivela al pubblico i nuovi documenti che ne comprovano la sua veridicità.

Alle 21.15 su Rai 5 ” di Luca Tornatore, la storia di una ragazzo con la sindrome di Down

Upside Down

Un film ispirato a una storia vera: quella di un ragazzo con la sindrome di Down che scopre il pugilato e decide di mettersi alla prova in questo sport, sostenuto dalla madre, ma avversato dal padre. E’ ‘Upside Down’ di Luca Tornatore, in onda lunedì 8 gennaio alle 21.15 su Rai 5. Nel cast Gabriele Di Bello, Donatella Finocchiaro, Fabio Troiano, Antonio Zavatteri.

John Wayne dirige se stesso ne ‘La battaglia di Alamo’

La battaglia di Alamo

Un episodio chiave della storia americana, un grande classico del western: su Rai Movie, lunedì 8 gennaio alle 21.15 ‘La battaglia di Alamo’. Il generale messicano Antonio Lopez de Santa Anna guida un’armata alla conquista del Texas: i texani stanno organizzando la controffensiva asserragliati nella missione francescana di Alamo. Il generale Sam Houston cerca di addestrare un piccolo gruppo di uomini, tra cui Jim Bowie, soldato e pioniere, il colonnello Travis e il leggendario Davy Crockett. L’imperativo è resistere, nel fortino, il più a lungo possibile. Esordio alla regia di John Wayne per un film impegnativo e costoso: ci vollero due anni a costruire il set, talmente accurato e sontuoso che poi sarebbe stato utilizzato per decine di altri western. Wayne, per il suo debutto dietro la cinepresa, si avvalse comunque dell’abbondante consulenza di un maestro del genere come John Ford. Nel cast Laurence Harvey e Richard Widmark.

 In prima visione ‘Moonfall’ di Roland Emmerich su Rai 2

Moonfall

Attenti alla Luna, non è quella che sembra. Lunedì 8 gennaio, su Rai 2 in prima visione alle 21.20, arriva ‘Moonfall’. Una forza misteriosa comincia a provocare catastrofi, sulla Terra e dintorni: gli scienziati scoprono che per risolvere il problema occorre andare sulla Luna, che nasconde molti segreti e sorprese. La pericolosa missione toccherà a tre coraggiosi astronauti. Grandiosa produzione ed effetti speciali, com’è nello stile di Emmerich, maestro del genere fantascientifico-catastrofico. Ma non manca qualche riflessione sulla possibilità nel mondo attuale di informarsi ed essere informati. Con Halle Berry, Patrick Wilson, Donald Sutherland.

A ‘Farwest’ un’inchiesta sulla casa su Rai 3

Farwest

Dai mutui a tasso variabile agli affitti brevi nei centri storici delle città italiane, dalle cartelle pazze ricevute dai B&B di Roma alle irregolarità nella gestione dei condomini, alle difficoltà degli studenti fuorisede nel trovare degli alloggi a costi sostenibili. È un’ampia inchiesta sul “mattone” ad aprire il nuovo appuntamento con ‘Farwest’, il programma di Salvo Sottile in onda lunedì 8 gennaio alle 21.20 su Rai 3. A seguire, un servizio sull’omicidio di Willy Monteiro, il ventunenne ucciso nel 2020 a Colleferro, per ripercorrere il caso e analizzare gli interrogativi rimasti aperti, e un reportage sulla criminalità e la violenza giovanile nel basso Lazio. Infine, un viaggio nel “far west” delle criptovalute, dove dietro offerte di investimenti si possono nascondere delle vere e proprie truffe.

Serata survival-thriller con ‘con ‘Il labirinto del grizzly’ su Rai 4

Il labirinto del grizzly

Una spericolata escursione nei boschi per gli spettatori di Rai 4 con ‘Il labirinto del grizzly’ in prima visione lunedì 8 gennaio alle 21.20. Dopo essere stato in prigione, Rowan torna nel suo paese natale in Alaska e cerca di riallacciare i rapporti col fratello vice-ranger Beckett. Nel frattempo, nei boschi subito fuori il paese, un gruppo di cacciatori ha scatenato la furia di un enorme grizzly maschio che inizia a decimare chiunque incontri il suo cammino. Saranno proprio Beckett e Rowan ad affrontare l’orso fuori controllo. Thomas Jane, James Marsden e Billy Bob Thornton arricchiscono il cast delo film diretto dall’esperto in thriller/action David Hackl, già autore di ‘Saw V’, ‘Daughter of the Wolf’ e ‘Dangerous’. Ne ‘Il labirinto del grizzly’, l’azione si fonde con risvolti crime e con le inquietanti dinamiche del beast-movie.

‘La Storia’ La Storia’ di Elsa Morante, nell’adattamento televisivo, in onda su Rai 1 per quattro serate con un super cast

La Storia

L’Italia è ormai in guerra al fianco della Germania quando, in una giornata di gennaio del 1941, un soldato tedesco, scaricato a Roma quella stessa mattina per una breve tappa e capitato per caso nel quartiere di San Lorenzo, si mette alla ricerca di una casa chiusa, “non tanto per una voglia urgente e irresistibile, quanto, piuttosto, perché si sentiva troppo solo”. È ubriaco quando incontra Ida Ramundo vedova Mancuso, una maestra elementare di origine calabrese, già madre di un adolescente. Nel vederlo, Ida fissa il giovane soldato tedesco “con occhio assolutamente disumano, come davanti all’apparizione propria e riconoscibile dell’orrore”. Perché Ida è ebrea, sebbene sia stata battezzata, e quello è il suo segreto. L’adattamento televisivo de ‘La Storia’ di Elsa Morante va in onda in 4 serate a partire da lunedì 8 gennaio in prima visione su Rai 1, con soggetto di serie e soggetti di puntata di Giulia Calenda, Ilaria Macchia, Francesco Piccolo; sceneggiatura di Giulia Calenda, Ilaria Macchia, Francesco Piccolo e Francesca Archibugi; regia di Francesca Archibugi; con Jasmine Trinca, Elio Germano, Asia Argento, Lorenzo Zurzolo, Francesco Zenga e con Valerio Mastandrea; una produzione Picomedia in collaborazione con Rai Fiction, in collaborazione con Thalie Images. Si parte dal discorso pronunciato a Trieste nel 1938, con il quale Benito Mussolini dichiara l’ebraismo “nemico del Fascismo”, lugubre preludio alle leggi razziali. Nora, la mamma di Ida, ascolta turbata quelle parole alla radio e scrive alla figlia per rivelarle che loro sono ebree. A quel segreto, che porterà Ida ad avere sempre col mondo una relazione improntata a “una soggezione spaurita”, se ne aggiungerà un altro, in quel giorno di gennaio del 1941. Il soldato tedesco, infatti, seguirà Ida in casa e la violenterà, lasciandola poi incinta di un bambino: Useppe. La guerra, prima, e il dopoguerra, poi, segneranno a fondo la vita di Ida e dei suoi figli. Perderanno tutto, inesorabilmente, di fronte agli appuntamenti immancabili con il destino o, meglio, con la Storia. ‘La Storia’, inoltre, sarà disponibile su RaiPlay: il primo episodio di 50′ in anteprima da sabato 6 gennaio, mentre il boxset con tutti gli episodi a partire da lunedì 8 gennaio, al termine della messa in onda su Rai 1.

Sciarada, il circolo delle parole: ‘L’Altro ‘900. Alba de Céspedes’ su Rai 5

Sciarada, il circolo delle parole

La scrittrice Alba de Céspedes ha attraversato tutto il Novecento. Il suo sguardo sul mondo era di natura politica ed è una delle voci fondamentali della nostra letteratura. Si è occupata con passione della condizione delle donne nei suoi fortunati romanzi – da ‘Nessuno torna indietro’ a ‘Dalla parte di lei’, da ‘Il rimorso’ a ‘La bambolona’ – ma è stata anche la fondatrice e l’anima del Mercurio, una delle riviste più prestigiose del dopoguerra, partecipando con idee e proposte innovative al dibattito culturale del suo tempo. Un personaggio protagonista di ‘L’Altro ‘900’, in onda lunedì 8 gennaio alle 22.50 in prima visione su Rai 5 per ‘Sciarada, il circolo delle parole’. Riscoperta e molto amata anche oggi, Alba de Céspedes, nata in una importante famiglia di origine cubana, vissuta tra Roma, Cuba, Parigi, è ricordata dalle scrittrici Michela Monferrini e Sandra Petrignani e dalla storica della letteratura Laura di Nicola, oltre che dal figlio Franco Antamoro, mentre i suoi brani sono affidati all’attrice Gaia Aprea.

Torna in onda ‘XXI Secolo’, tra gli ospiti il ministro della Salute Orazio Schillaci

XXI Secolo

Lunedì 8 gennaio alle 23.25 su Rai 1 torna in onda ‘XXI Scolo’, il programma ideato e condotto da Francesco Giorgino, che dedica la sesta puntata al tema della Sanità, della cura e al nostro Servizio Sanitario Nazionale. La salute è un diritto nel nostro Paese? Gli inviati di ‘XXI Secolo’ hanno attraversato l’Italia per raccontare lo stato di salute delle strutture sanitarie, le storie dei medici e degli infermieri che provano a fare rete, i problemi e le eccellenze della sanità pubblica, la diagnosi e l’accesso alle cure, la sanità in convenzione e quella privata ma anche fondi integrativi e assicurazioni in forte aumento. E ancora il Covid e l’influenza record nelle festività appena trascorse. La medicina, la ricerca scientifica, l’impegno quotidiano dei medici, degli infermieri, dei farmacisti bastano a garantire l’accesso alla cura così come sancito dalla nostra Costituzione? E il Covid come ha cambiato la sanità italiana? A ‘XXI Secolo’ non si spengono i riflettori sulle guerre in corso e sul fronte più caldo in Medio Oriente con la situazione drammatica degli ospedali a Gaza. Francesco Giorgino approfondirà i temi della puntata con gli ospiti in studio: Orazio Schillaci, ministro della Salute; Guido Rasi, consulente del ministero della Salute ed ex direttore dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali; Stefania Salmaso, presidente dell’Associazione Italiana di Epidemiologia e Maurizio Molinari direttore de La Repubblica. Nell’ultima parte del programma ospite la conduttrice radiofonica e attrice Andrea Delogu.

Le diseguaglianze socioeconomiche a ‘Tango’ su Rai 2

Tango

La puntata di ‘Tango’, in onda lunedì 8 gennaio alle 23.30 su Rai 2 e condotta da Luisella Costamagna, fotograferà le diseguaglianze socioeconomiche che ci si trova ad affrontare nel nuovo anno e la distanza sempre più ampia tra ricchi e poveri nel nostro Paese: ne discuteranno Alessandro Cattaneo di Forza Italia, Elisabetta Piccolotti di Alleanza Verdi e Sinistra e i giornalisti Marco Tarquinio e Annalisa Chirico. Al tavolo delle cloches Luisella Costamagna intervisterà la biologa e immunologa Antonella Viola con cui si parlerà di molti temi, dai virus al digiuno intermittente, mentre l’intervista sul divano sarà con l’attore, regista e produttore Luca Barbareschi. Per la pillola di scienza, dalla Fiera dell’Elettronica di Las Vegas interverrà l’esperto di intelligenza artificiale Alessio Jacona. Tra le novità del nuovo anno ci saranno i consigli dello psichiatra e psicoterapeuta Raffaele Morelli per affrontare una realtà sempre più complicata. E come sempre, Saverio Raimondo con le sue incursioni e Francesco Pannofino con il Teatro della Politica.