CINEMA/ Nuovo capitolo tratto dalla graphic novel di R. J. Palacio: ‘Wonder – White Bird’, nelle sale dal 4 gennaio

CinemaNews

Nuovo capitolo tratto dalla graphic novel di R. J. Palacio: ‘Wonder – White Bird‘, al cinema dal 4 gennaio, distribuito da Notorious Pictures in collaborazione con Medusa Film. Il film, diretto dall’acclamato regista di ‘Neverland’ e ‘Non così vicino’ Marc Forster e interpretato da Ariella Glaser, Orlando Schwerdt, Bryce Gheisar, Gillian Anderson ed Helen Mirren, è lo spin-off del celebre film campione d’incassi Wonder (Stephen Chbosky, 2017).

Wonder – White Bird

Se nel film di Stephen Chbosky veniva raccontata la coinvolgente storia di August Pullman, detto Auggie che, nato con una rara malattia, si trovava ad affrontare il mondo della scuola per la prima volta, riuscendo a trovare il suo posto nel mondo e nel cuore dei compagni di scuola grazie alla sua travolgente gentilezza, in Wonder – White Bird ci si concentra sul bullo Julian. Dopo essere stato espulso dalla sua vecchia scuola per come aveva trattato Auggie, Julian – interpretato dal giovane talento Bryce Gheisar – cerca con fatica di ambientarsi nel nuovo istituto. Vedendolo in difficoltà, sua nonna Sara (Helen Mirren) decide di raccontargli la dolorosa storia della sua infanzia.

Wonder – White Bird

Di come lei, giovane ragazza ebrea (interpretata da Ariella Glaser) nella Francia occupata dai nazisti, fu nascosta e protetta da un compagno di classe, Julien (Orlando Schwerdt). Di come la sensibilità e il coraggio di questo ragazzo le abbiano salvato la vita. Ma, soprattutto, di quanto può essere forte il potere della gentilezza, tale da cambiare il mondo. Esattamente come Wonder, anche Wonder – White Bird è una storia emozionante sul modo in cui, anche nelle circostanze più drammatiche, l’empatia per gli altri possa davvero fare la differenza nel mondo.

Wonder – White Bird