E’ online il videoclip ufficiale del singolo ‘Parte di me’ del cantautore Adduci. Il video, prodotto da Insolita film con la regia di Salvatore Strazzanti, accompagna il singolo disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download. In ‘Parte di me’ Adduci propone, attraverso una ricostruzione fotografica, la scoperta di sé, mettendo in luce quegli aspetti dell’io che vengono esiliati nel subconscio e che si finge di non vedere fino a quando non finiscono per prendere il sopravvento.

“Si è trattato di un progetto che è andato un po’ per le lunghe -spiega Adduci intervistato da IlMohicano– anche perchè, per la prima volta ci ho messo la mia faccia e volevo essere sicuro di rispecchiarmi in questo brano. Ho pensato che fosse curioso assistere alla spettacolarizzazione di uno dei propri momenti peggiori, un momento di assoluta alienazione -racconta Adduci- e il fatto stesso che molti mesi siano stati sintetizzati in pochi minuti rende chiaro il concetto che viene qui dipinto. A quanto pare qualsiasi cosa può essere trasformata in un’opera d’arte”.

Anche lui costretto a passare la quarantena chiuso in casa “come la maggior parte degli italiani” Adduci spiega, tuttavia, di aver avuto “la fortuna di non avere nulla in programma per questi mesi e quindi non ho dovuto rimandare niente. Ho approfittato -sottolinea- per fare un po’ i conti con me stesso e cogliere gli aspetti positivi che questa situazione mi presentava, dedicandomi a tutte quelle cose che, per ragioni di tempo, avevo sempre rimandato di fare”. Quanto al Covid-19 “non ho scritto nulla riguardo al virus anche se mi sono venute in mente tante cose certamente influenzate dalla situazione”.

“Quando ho scritto ‘Parte di me’ -sottolinea Adduci- stavo attraversando un periodo nero e cercavo di non perdere il controllo, estraniandomi da tutto e da tutti cercando di capire cosa mi stesse succedendo.  Come spesso accade, nei momenti più bui di un cantautore escono le cose migliori. Si usa la musica per trasmettere i sentimenti di quel particolare momento”. ‘Parte di me’ (Adesiva Discografica) è stato scritto e composto da Adduci, con la produzione artistica di Lele Battista e Yuri Beretta.

Nel video la protagonista, interpretata da Rossella Perissinotto, si sente intrappolata da aspetti della sua personalità che la soffocano, svelando debolezze che per troppo tempo ha nascosto a se stessa. Decide di reagire con una danza liberatoria, come se si volesse scrollare di dosso il male che c’è in lei, scoprendo una forza che non pensava di avere. Il registro grave scelto dal cantautore contrapposto ai ritmi synth pop della base musicale enfatizza lo stato d’animo della protagonista.

“Ho pensato che fosse curioso assistere alla spettacolarizzazione di uno dei propri momenti peggiori, un momento di assoluta alienazione -spiega Adduci- il fatto stesso che molti mesi siano stati sintetizzati in pochi minuti rende chiaro il concetto che viene qui dipinto. A quanto pare qualsiasi cosa può essere trasformata in un’opera d’arte”.

Adduci comincia da giovanissimo lo studio della chitarra classica. Dedica la sua vita alla musica e trascorre tutta l’adolescenza e la prima età adulta militando in diverse band tra Napoli (città di origine), Bologna (città in cui si è laureato) e Milano (città in cui vive). A seguito dell’incontro a Milano con i produttori Lele Battista (ex La Sintesi) e Yuri Beretta (ex Genialando), nasce il progetto Adduci. Con loro individua una dimensione sonora coerente al taglio cantautorale della sua scrittura e della sua vocalità. Con la pianista Antonietta Ranni ha ideato e portato in giro uno spettacolo piano e voce incentrato sul cantautorato italiano degli anni ’60 dal titolo ‘Senza fine’, in omaggio a Gino Paoli che Adduci spera prima o poi di poter incontrare.