Luna, celebre brano di Gianni Togni del 1980, torna nella nuova versione di Jovanotti prodotta e arrangiata da Rick Rubin a 50 anni dall’allunaggio del 20 luglio 1969.
“Il bianco e nero della diretta della Rai con Tito Stagno e Ruggero Orlando – racconta Lorenzo- è il primo ricordo cosciente della mia vita. tendiamoci, avevo 3 anni e non sapevo chi fossero e cosa stessi guardando, l’ho scoperto molto dopo, ma ho quel ricordo nell’iride ed è lì stampato da quella sera. Me lo tengo stretto. In quel ricordo ci sono i miei genitori, i miei fratelli, la mia infanzia e tutto il mio futuro. Luna. 20 luglio 1969″.

“Succede che i fatti storici entrino nella nostra vita segnandola per sempre, e io ogni volta che in questi 50 anni ho rivisto una di quelle immagini ho pensato a lei, alla luna, e a noi, io a tre anni nella stanza con i miei genitori i miei fratelli e una nonna che era venuta a Roma ad aiutare la mia mamma che era appena tornata a casa con mia sorella che era nata. Mi sono innamorato di una donna che è nata in quei giorni, e nella mia musica la luna è la parte che governa le maree interiori, è importante starla a sentire, la voce della luna, come il titolo dell’ultimo film di Fellini, l’astronauta del nostro inconscio”.

Intanto Nuova Era, il brano tratto dall’Ep Jova Beach Party, riconquista la prima posizione dei brani più suonati in radio.