Malerba, ‘Il mio riflesso’ (testo)

Vedi che sembri il mio riflesso posso guardarmi senza specchio se me lo chiedi io lo metto sei sempre tu il mio punto fermo Prestami una spalla su cui piangere, e sai che c’è che siamo fragili io avrò bisogno di te e sarà stupido ma mi ricordo delle amicizie mandate in porto senza fiatare