Disponibile il videoclip del nuovo singolo del cantautore e compositore Valente ‘Radio Sky’. ​”Il tempo è illusione, scriveva Einstein. E, in effetti -sottolinea il regista del video, Giorgio Ricci– i nostri tentativi di quantificarlo, frazionandolo in unità ben definite, come le ore e i giorni, mostrano soltanto la nostra incapacità di lasciarci semplicemente attraversare dal tempo, senza dolercene. Per nostra natura, ignoriamo ciò che abbiamo ora e crediamo solo a ciò che un giorno avremo; allo stesso modo quel che un tempo eravamo pensiamo ingenuamente d’esserlo anche oggi”.

“Vogliamo dominare il tempo come si fa con uno schiavo ostinato e ribelle -proseguem il regista- quando invece è lui che con noi fa ciò che vuole: e lo detestiamo, quando scorre lento come un unico giorno sempre uguale. E rimpiangiamo il tempo come un amore perduto, quando ci accorgiamo che è scivolato via mentre, distratti, guardavamo troppo avanti o troppo indietro. E allora fuggiamo, con il cuore sempre più indurito: il sogno che da bambini vedevamo così nitidamente non si manifesta più. Invece, il sogno è ancora accanto a noi: ha lo sguardo chiaro e nere ali d’angelo; si ostina a cercarci, a offrirci doni. Ma non sappiamo più guardare e perciò non vediamo nulla”.

“Di questo volevo parlare con ‘Radio sky’ -spiega Claudio Valente– del tempo e di ciò che siamo o che diventeremo. Giorgio Ricci  ha colto questa suggestione e l’ha ampliata in più direzioni inserendo nel video la figura di un angelo, ispirato al personaggio di Rafaela in ‘Così lontano, così vicino’ di Wim Wenders. Nel film, Rafaela asseriva che gli uomini hanno oggi il cuore sprangato e gli occhi serrati, che credono al mondo molto più che agli angeli, dai quali invece fuggono via… Ciò che intendo dire in ‘Radio Sky ‘ è che è breve il passo dalla terra al cielo (e dal cielo alla terra): risplendiamo per un momento, soffriamo per quella che ci sembra un’eternità e il nostro presente diventa ben presto un arrivederci. A un’altra vita, a un alt”.