Tornano dopo tre anni di assenza i The Junction, con il brano ‘Franco Panini’, primo di una serie di quattro singoli che verranno pubblicati nei prossimi mesi. I brani sono stati registrati e mixati al Soviet Studio di Cittadella (PD) da Matteo Marenduzzo, seguendo un processo diverso rispetto a quanto sperimentato in passato dalla band, suonando questa volta in presa diretta e senza l’ausilio del metronomo, con l’intento dichiarato di avere una resa sporca più vicina al contesto live, da sempre la dimensione più congeniale all’indole indie/punk della band padovana.

‘Franco Panini’, racconta la band “è un brano che raccoglie alcuni dei principali stili di riferimento della band, partendo da un certo indie rock ‘sghembo’ di matrice americana per arrivare ad un climax alternative/noise. Il testo (alquanto ironico) parla di un qualsivoglia giovanotto italico che si presenta con nome anglicizzato e sbandiera ai quattro venti il suo supposto ‘successo’ ottenuto chissà dove lontano da casa”.