Pacifico (al secolo Luigi ‘Gino’ De Crescenzo) il 24 ottobre presenterà il suo ultimo romanzo ‘Io e la mia famiglia di barbari’ presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi (Francia). A seguire, il cantautore e autore si esibirà in uno speciale concerto in cui, accompagnato da Antonio Leofreddi (viola), proporrà in versione acustica un best of dei brani del suo repertorio. Modererà l’incontro Diego Marani, direttore l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi. In ‘Io e la mia famiglia di barbari’, edito da La nave di Teseo (176 pagine – 18 euro), Pacifico racconta la storia dei suoi genitori, Pia e Guido, e della sua famiglia – una sorta di armata Brancaleone – che dalla Campania degli anni ’60 si trasferisce a Milano per cercare fortuna e lavoro, fino ad arrivare al suo trasferimento a Parigi. Costruisce a piccoli passi, soffermandosi su particolari momenti, situazioni o gesti, la saga dell’emigrazione, tra umorismo, commozione e amore per la sua stramba famiglia. Sin dalla copertina, scatto realizzato intorno agli anni ‘50 dal grande interprete della fotografia contemporanea Nino Migliori (classe 1926), ci si immerge immediatamente nell’atmosfera intima e delicata del romanzo, che cattura momenti di una quotidianità fragile e solida, allo stesso tempo. Il 28 ottobre, invece, Pacifico sarà ad Aversa (CE) sul palco del Teatro Cimarosa (Vicolo del Teatro, 3) in qualità di ospite della 18ª edizione del Premio Bianca d’Aponte. Nel corso dell’evento, il cantautore eseguirà dal vivo alcuni brani del suo repertorio, accompagnato al contrabbasso dal direttore artistico del Premio, Ferruccio Spinetti.

Credit Photo: Nino Migliori