INTERVISTA/ Gio Montana: “con il singolo ‘L’unica’ descrivo un amore impossibile ma a lieto fine”

Last Updated: 3 Ottobre 2022By Tags: , ,

Senza categoria

(di Daniele Rossignoli) – Si intitola ‘L’unica’ ed è il nuovo singolo del giovane Gio Montana (aka Giovanni Niro) che dopo l’esperienza di ‘Amici’ si è buttato a capofitto a scrivere canzoni tant’è che spera di farne uscire una al mese da qui a febbraio. Questo nuovo singolo, spiega intervistato da IlMohicano “non è stato pensato a tavolino, ma è nato a sentimento. Con la produzione abbiamo prima creato la base, poi le melodie ed in ultimo ho scritto il testo”. Un testo, racconta, che parla di un rapporto difficile tra due ragazzi “molto vicini caratterialmente ma lontanissimi dal punto di vista sociale: lei vive in una bella casa e fa una bella vita a differenza di lui che arriva da un quartiere malfamato di periferia. Il ragazzo cerca di spiegare la sua vita ma lei fa fatica a capirlo anche se non è colpa sua perchè certi ambienti bisogna viverli, non basta descriverli. Sembra quindi che la relazione tra i due non possa avere un seguito -prosegue Gio Montana- ma in realtà tutto finisce nel migliore dei modi”.

Un brano quindi autobiografico? “Non del tutto -spiega l’artista- di autobiografico c’è il sessanta per cento. Ho vissuto, infatti, una storia simile, ma purtroppo non è andata poi così bene. Mi sembrava però brutto far finire male il pezzo”. Gio Montana si reputa “una persona molto umile, molto timida” ma allo stesso tempo molto sicura di sè. “Questa mia timidezza -osserva- mi porta ad essere antisocial. Passo molto tempo a guardare i social ma non mi piace metterci la faccia. Voglio solo far parlare la mia musica. Ritengo, infatti, che debba essere la musica a dover stare al centro di un progetto e non il personaggio”.

Quanto alla sua esprienza non del tutto positiva ad ‘Amici’, Gio Montana non ha rimpianti anche se, osserva, “deve essere fatta una sola volta nella vita”. In ogni caso, sottolinea “‘Amici’ è una grande scuola, mi ha isnegnato moltissimo dal punto di vista tecnico e mi ha anche fatto crescere come persona”.