‘Immagina che bello sarebbe scappare’ è il terzo singolo, dopo ‘Rotterdam’ e ‘Easy’, estratto dal nuovo lavoro discografico di Anna Carol in uscita nei prossimi mesi: un album nel quale i due mondi dell’artista, quello acustico e quello elettronico, trovano la loro sintesi più rappresentativa. Mondi nei quali l’R&B si mescola col cantautorato italiano, e la spontaneità e la libertà del jazz e del soul incontrano la struttura ordinata della canzone pop. “Ho la sensazione che immaginare la libertà sia già un passo verso la libertà stessa. Per questo -sottolinea Anna Carol- mi piace tantissimo chiedere alle persone dove andrebbero se il giorno dopo potessero partire per un luogo. La risposta cambia di giorno in giorno, perché rispecchia lo stato d’animo”.

A proposito del singolo “L’ho scritto provando a scrivere una canzone che parlasse della mia migliore amica e sono finita a parlare della libertà, dell’inafferrabilità delle persone”. Alla produzione del brano c’è Domenico ‘Mimmo’ Finizio, produttore, compositore, polistrumentista italiano e membro fondatore dei Tropea. L’uscita del brano è accompagnata dalla pubblicazione di alcune clip sui social dell’artista, nelle quali lei stessa chiede a diverse persone dove andrebbero se il giorno seguente potessero ‘scappare’ da qualche parte.