Il Jova Beach Party 2022 atterra sabato 10 settembre all’aeroporto di Milano Bresso per il gran finale, dopo aver toccato Lignano Sabbiadoro, Marina di Ravenna, Aosta, Albenga, Marina di Cerveteri, Barletta, Fermo, Roccella Jonica, Vasto, Castel Volturno e Viareggio, cpinvolgendo 550 mila persone. All’aeroporto di Bresso, apertura porte dalle 14, musica ovunque, giochi e tantissime sorprese. Jova Beach, infatti, è una festa, è più di un concerto, è un happening per il nuovo tempo. È una intera giornata di musica, sorrisi e intrattenimento voluta e organizzata da Lorenzo Jovanotti. Sul palco nessuna scaletta: la giornata si compone di tanti frammenti unici. Durante il Jova Beach Party sono stati più di 160 gli ospiti che hanno suonato sui tre palchi. A Bresso accoglierà il pubblico non appena saranno aperte le porte (intorno alle 14) e la musica comincia subito dallo Sbam Stage con Fresco, disc jockey e produttore discografico per poi susseguirsi senza soluzioni di continuità sul Kontiki e sul Main Stage.

Tra gli ospiti già annunciati che si avvicenderanno on stage, Ackeejuice Rockers, produttori e direttori artistici dello Sbam Stage, che hanno accompagnato tutte le tappe del Jova Beach Party. Il duo di deejay ha dato vita con Lorenzo alla Sbam Records, etichetta che ha l’obiettivo di riportare al centro la musica dance floor. Lorenzo sarà poi sul palco con Baloji, artista poliedrico, straordinario musicista, poeta e regista, con il suo amico Benny Benassi, Dj e produttore musicale tra i più influenti al mondo, con Ckrono DJ, producer e co-founder dei Balera Favela, e con Epoque, cantante e rapper di origine congolese. A Bresso anche J.P Bimeni, discendente della famiglia reale del Burundi, fuggito dallo stato africano per trovare il successo in UK nelle charts internazionali. E anche Nicol, giovane cantautrice emergente. Dopo essersi esibito nella tappa di Linate nel 2019, torna sul palco del Jova Beach Party Rkomi. Lorenzo sarà sul palco con Shantel, produttore discografico, cantante e disc jockey tedesco, noto soprattutto per i suoi remix, che ha recentemente collaborato con Lorenzo per ‘Alla Salute’. E nuovamente sul palco con Lorenzo anche Tananai, che torna al JBP22 dopo essersi esibito a Marina di Ravenna, Gressan e Fermo.

Con Jovanotti una band costituita da Saturnino, al basso al suo fianco da 35 anni, Riccardo Onori alla chitarra, Christian ‘Noochie’ Rigano alle tastiere, Gianluca Petrella ai fiati, Franco Santarnecchi al piano, Leo di Angilla alle percussioni, Davide Rossi al violino e Kalifa Kone, polistrumentista.

E con l’ultima tappa arriva il dodicesimo obiettivo di Ri-Party-Amo, il grande progetto ambientale concreto e ambizioso nato dalla collaborazione tra il Jova Beach Party, Intesa Sanpaolo e WWF Italia, che ha già raccolto più di 3 milioni di euro per la pulizia e il recupero di 20 milioni di metri quadri di spiagge, fondali, fiumi. Con l’obiettivo di rendere i giovani, le scuole, le famiglie, le aziende e intere comunità, protagonisti della salvaguardia e del restauro della natura d’Italia, il programma di Ri-Party-Amo si articola in tre principali pilastri: la pulizia delle spiagge, la ricostruzione naturale di alcune particolari zone, e si conclude con attività di educazione, sia nelle università sia nelle scuole, che coinvolgeranno le generazioni più giovani. Il primo appuntamento dedicato al filone ‘Puliamo l’Italia’ prenderà il via il 18 settembre in diverse località d’Italia. Saranno 8 gli eventi nazionali di pulizia che coinvolgeranno centinaia di volontari per ripristinare spiagge e fondali, e saranno coordinati da WWF Italia, che diffonderà dati e informazioni scientifici sul tema dell’inquinamento da plastica nei nostri mari, rendendo così le persone più consapevoli e attente sulle quantità, la composizione e le fonti dei rifiuti marini.

Credit Phono: Michele Lugaresi