Sky TG24 ospita da oggi una programmazione speciale per dare voce ai leader dei principali schieramenti in vista del voto. “Sky TG24 è in prima linea per organizzare il confronto tra i leader degli schieramenti politici in vista delle prossime elezioni del 25 settembre. Un mese fa, all’indomani della scelta della data del voto, SkyTG24 ha invitato tutti i leader a confrontarsi ottenendo numerose adesioni” ha detto il direttore Giuseppe De Bellis.
“Poi abbiamo seguito l’evoluzione del quadro politico, le alleanze, la formazione delle liste e abbiamo continuato a lavorare con gli staff dei partiti per trovare modalità e date di confronto. Oggi, un mese dopo, confermiamo la volontà e il nostro impegno a organizzare uno o più confronti incrociati Vogliamo offrire al pubblico, agli italiani, l’opportunità di scegliere essendo più informati possibile. Ci interessano i programmi, le idee, le ricette per il Paese. Ci interessano i punti di vista diversi sui temi più rilevanti del momento e del futuro. Useremo tutta la nostra energia e la nostra flessibilità tecnologica per far sì che questo possa accadere e offrire così un servizio agli italiani, in occasione di un appuntamento così delicato. Sky TG24 – ha ricordato – sostiene da sempre l’utilità del dibattito diretto tra i leader in tv e la loro importanza come momento fondamentale per una partecipazione maggiormente consapevole alla vita democratica del Paese da parte dell’opinione pubblica. Da oltre 10 anni, infatti, Siamo la casa del confronto indipendente, trasparente e super partes, con regole chiare, condivise e garantire, come accaduto anche nelle ultime elezioni amministrative in cui ha ospitato i dibattiti tra i candidati sindaco delle principali città, oltre che a dicembre 2020 l’ultimo confronto tra i leader politici con regole condivise, stesso tempo di parola e diritto di replica, durante ‘Sky TG24 Live In Courmayeur’. Oggi, oltre a disponibilità e l’impegno, ribadiamo anche la necessità di ospitare le diverse idee a confronto. Come guida agli elettori, come servizio ai cittadini”.
Una lunghissima maratona, dunque, di avvicinamento al 25 settembre che coinvolgerà l’intero palinsesto del canale all news e tutti i suoi giornalisti. “Numeri“: curato e condotto da Alessandro Marenzi, – in onda alle 18.30 da lunedì al venerdì – è un programma quotidiano data driven che si propone di usare i numeri come bussola per servizi e approfondimenti. E soprattutto per stimolare il dibattito sui principali temi della campagna. Saranno analizzati i dati dei sondaggi e le loro potenziali conseguenza, nonché attraverso i numeri saranno analizzati i programmi dei partiti e degli schieramenti, con un approccio trasparente e oggettivo e aiutare il pubblico a essere più informato e a orientarsi tra dati oggettivi e propaganda elettorale. “Casa Italia“: curato e condotto da Fabio Vitale è l’appuntamento in onda dal lunedì al venerdì alle 20.30, che ospita ogni giorno i protagonisti della campagna elettorale, i commentatori, gli analisti, approfondisce i temi della giornata e del momento. “L’intervista di Maria Latella“: torna per le prossime elezioni il format curato e condotto da Maria Latella con quattro interviste, una a settimana fino al 25 settembre.
What’s Next & Cosa chiedono i giovani“: Silvia Boccardi approfondirà alcuni aspetti del voto legati alle esigenze e alle aspettative delle nuove generazioni. Alessandro Tommasi, invece, interverrà negli spazi di approfondimento di SkyTg24 portando all’attenzione del dibattito temi, idee, necessità, dubbi e istanze della community di Will che raccoglie milioni di italiani tra i 18 e i 34 anni. “Reportage“: al centro delle inchieste alcuni temi individuati dalla redazione di Sky TG24 che verranno sottoposti ai candidati ogni volta che ci sarà l’occasione di ospitarli con l’obiettivo di avere un’agenda anche fuori dalla strettissima attualità quotidiana. Su SkyTg24, “Today“: è il daily podcast con cui Sky TG24 apre la redazione agli spettatori andando incontro all’esigenza di coloro che, rientrando dal lavoro, vogliono aggiornarsi su quanto accaduto durante il giorno. Realizzato da Roberto Inciocchi, è disponibile su tutte le principali piattaforme ogni giorno, dal lunedì al venerdì, a partire dalle 18.30.
Trovacollegio“: consente ai lettori, inserendo un indirizzo o un comune, di conoscere il collegio nel quale si vota e i nomi dei candidati, sia all’uninominale sia al proporzionale, con un facsimile di scheda elettorale. Lo strumento mostra i collegi sia della Camera sia del Senato su una mappa. “Trovapartito“: si tratta di una VAA (Voting Advice Application) immaginata per scoprire il proprio posizionamento politico e per visualizzare i partiti più vicini e quelli più lontani. Il risultato finale potrà essere arricchito di informazioni come il posizionamento su alcuni assi tematici come ad esempio economia; Europa; diritti; oppure la vicinanza a cluster politici (ad esempio. sovranisti; globalisti; moderati, etc). Le elaborazioni sono a cura di Quorum / YouTrend. “Seggiometro“: è uno strumento che consente ai lettori di visualizzare, attraverso gli algoritmi elettorali di YouTrend, come i dati percentuali nazionali dei partiti potrebbero tradursi in seggi alla Camera e al Senato sulla base dell’attuale sistema elettorale. Lo strumento permette inoltre, una volta formatisi gli emicicli di Camera e Senato, di scomporre e ricomporre le coalizioni, per capire come si potrebbe formare una maggioranza di governo. “Mappa interrattiva“: è una mappa digitale – che si aggiorna in tempo reale – per mostrare i risultati del voto per Regione, collegio uninominale, Provincia e Comune. I sondaggi Quorum/Youtrend: la collaborazione dell’istituto di ricerche demoscopiche di Lorenzo Pregliasco con Sky TG24 prosegue anche durante la campagna elettorale sulle intenzioni di voto e le priorità degli italiani, fino ad arrivare al 25 settembre con l’elaborazione degli exit poll. Al team dei volti e dei giornalisti di Sky TG24 che racconteranno la campagna elettorale e l’avvicinamento al voto sono s i aggiungeranno alcuni opinionisti e analisti tra i quali Ferruccio De Bortoli, Alessandro Giuli, Lina Palmerini e Agnese Pini che proporranno le loro riflessioni e analisi come spunto per il dibattito. (com-mh-mm)