Dal 15 al 18 settembre allo Spirit de Milan ospiterà il Milano Happy Jazz Fest, il primo festival in Italia dedicato alle origini del jazz, realizzato grazie al sostegno del Comune di Milano nell’ambito del palinsesto culturale cittadino ‘Milano è Viva nei Quartieri‘, progetto che mette al centro le diverse zone della città e porta su tutto il territorio la cultura e lo spettacolo dal vivo, grazie ai fondi del ministero della Cultura. Protagonista assoluta della quattro giorni sarà la musica jazz degli anni 20 e 30, definita musica felice grazie al suo carattere gioioso e coinvolgente, che fa battere piedi e mani al ritmo di infuocate sincopi di fiati e percussioni. In programma musica dal vivo con più di 90 tra i migliori musicisti del genere provenienti da Francia, Germania, Inghilterra, Olanda, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti e Italia, che si alterneranno sui 4 palchi allestiti all’interno dello Spirit de Milan, locale meneghino dal gusto vintage che già da anni propone concerti di hot jazz con appuntamento settimanale. Ad aprire il Milano Happy Jazz Fest, giovedì 15 settembre, sarà la Original Prague Syncopated Orchestra, la prima storica hot jazz revival band nata a Praga negli anni 70.

Le note non si fermeranno all’interno delle ex cristallerie, ma si espanderanno per le strade di Affori, Bovisa e Dergano con concerti itineranti. Tra le varie attività in cartellone – che saranno realizzate insieme ai partner del progetto MondoMusica, Banda d’Affori e le associazioni BovisAttiva, Via Dolce Via e Allegro Moderato – anche seminari di musico-terapia e masterclass musicali con gli strumenti del jazz delle origini sia per adulti che per bambini. Per i più piccoli, sabato 17 settembre, alla biblioteca di Via Baldinucci di Dergano-Bovisa, ci sarà lo spettacolo ‘Buongiorno Signor Gershwin’, curato da MondoMusica: partendo dalla lettura del libro “I grattacieli della musica” di Susie Morgenstern si racconterà la storia di George Gershwin con musica suonata dal vivo.