Milano, 26 luglio 2022 (IL MOHICANO-MM) – Dal 31 ottobre prossimo, Fondazione Merz accoglie negli spazi di via limone a Torino il nuovo progetto site-specific dell’artista Michal Rovner (Israele, 1957). Inserendosi nel solco di una ricerca pluriennale dedicata ai flussi umani e in linea con una pratica artistica votata alla realizzazione di immagini appositamente concepite per le realtà architettoniche che le accolgono, il progetto elaborato per Fondazione Merz rievoca le tematiche fondamentali che muovono la ricerca artistica di Michal Rovner. Dall’idea di confine alla sfida costante del concetto di frontiera, l’artista invita il pubblico a interrogarsi sull’origine delle proprie paure, con particolare attenzione al senso di minaccia e sospetto che scaturisce dall’incontro con l’estraneo. In mostra a Torino un paesaggio formicolante di figure sfuggenti, un percorso espositivo che restituisce il movimento continuo del genere umano proprio di ogni tempo e di ogni epoca. Il progetto espositivo rinnova il dialogo inaugurato dall’artista con Fondazione Merz nel 2019, con la partecipazione di Michal Rovner al programma culturale elaborato dalla Fondazione a Palermo in occasione della seconda edizione di BAM – Biennale Arcipelago Mediterraneo. (IL MOHICANO-MM)