INTERVISTA/ Mate: “Con ‘Braless’ invito le donne a togliersi quel reggiseno di pregiudizi che le opprime

Last Updated: 25 Luglio 2022By Tags: ,

Senza categoria

(di Daniele Rossignoli)

Milano, 25 luglio 2022 (IL MOHICANO)N – “Una denuncia in chiave ironica, dal ritmo pop-funk, sui disagi che ancora oggi vivono le donne”. Così Maria Teresa Amato, in arte Mate, spiega a Il Mohicano il senso del suo progetto nato con il singolo ‘DNA’ e proseguito ora con ‘Braless’, che letteralmente significa ‘senza reggiseno’. “DNA, che sta per Donna Non Addomesticata -racconta Mate- e veniva dopo due gravidanze, una dietro l’altra, ed era quindi dedicato alle mamme. Una volta diventate mamme, le donne non hanno più quella libertà di prendersi del tempo per loro stesse. Molte donne dopo la gravidanza si lasciano andare quando in realtà i figli avrebbero proprio più bisogno di una madre felice”.

“Da quel brano è iniziato il mio progetto di denuncia che prosegue ora con ‘Braless. Togliersi il reggiseno alla sera, dopo una lunga giornata, è un vero atto liberatorio da parte delle donne -sottolinea l’artista napoletana- ed è proprio a quella libertà non solo concettuale ma anche fisica e soprattutto sessuale che è indirizzato il brano. Una libertà da ogni giudizio e pregiudizio. La libertà di accettarsi come si è , magra o grassa, piccola o alta, bella o brutta che sia. Stiamo vivendo una fase particolare in cui i social hanno una risonanza fortissima sulla società, sono frutto di un continuo giudizio. Ecco -conclude- il mio è un invito proprio a liberarsi di tutto questo”.