Dodicianni (aka Andrea Cavallaro) feat. I Miei Migliori Complimenti racconta ‘Sottovoce’ una piccola storia estiva. Il video che accompagna il brano, scritto e diretto dai Goofy (Michele Formica e Alessio Hong), prodotto da Illmatic Film group di Jacopo Pica, è un racconto, fra l’onirico e il concreto, di una piccola storia estiva, tanto personale quanto universale. Le immagini si fondono alle parole e al sound della canzone, descrivendo alla perfezione quella stagione di scoperte, spiaggia e salsedine che i fatidici mesi di vacanza rappresentano.

Lo sfondo è quello tipico di un’estate italiana, in bilico fra Claude Nori e Luigi Ghirri: i bagni della riviera, le partite notturne di nascondino, le bibite ghiacciate al bar, i primi baci e le coppie che si formano sul bagnasciuga. In un tempo indefinito e sospeso, che è un po’ l’effetto che fa l’estate, tra gli anni ’80 e i primi 2000, nel video di ‘Sottovoce’ c’è un po’ di tutto: Licorice PizzaSapore di Mare e i film di John Hughes sono solo alcuni dei riferimenti che si celano dietro il lavoro.

Il protagonista della clip è una sorta di spettatore esterno degli assolati pomeriggi che i suoi coetanei vivono, ne osserva i dettagli scoprendone di nuovi, capaci di portarlo a un ulteriore, fondamentale grado di consapevolezza. “Penso che questo video riesca a raccontare bene cosa voglia dire essere un outsider”, sottolinea Dodicianni. “La prospettiva che questo ruolo ti assegna è sicuramente la meno privilegiata, ma a lungo andare ti abitua a uno stile di vita fatto di osservazione e costante ricerca. Vedere quel ragazzino guardare gli altri vivere certe scoperte, mi ha fatto tornare alla mente le mie estati da teenager. Qui c’è un mondo vecchio che muore -conclude- quello nuovo tarda a bussare e in questo chiaro scuro stiamo ad aspettare”.

Credit photo: Ilaria Ieie