Musica dal vivo, come sempre, allo Spirit de Milan di via Bovisasca. Ecco il programma della settimana.

Domani sera, martedì 5 luglio, l’appuntamento fisso con ‘CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 – Musica e cabaret fuori dagli schermi’. Protagonisti i Milano 5.0 Rafael Didoni, Folco Orselli, Germano Lanzoni, Walter Leonardi e Flavio Pirini, che allo Spirit de Milan hanno trovato casa e voglia di fare squadra mescolando risate e malinconie, nonsense e profondità.

Mercoledì 6 luglio torna ‘Perché ci vuole orecchio – Open stage!: il palco dello Spirit si apre a tutti (cantanti e musicisti amatoriali e non) per esibirsi con il proprio strumento musicale su uno o due brani a scelta

Giovedì 7 luglio ‘Barbera & Champagne’ con i The Cadregas, il cui repertorio sconfina dai più antichi stornelli milanesi di fine ‘800 e le goliardiche canzoni da osteria dei primi del ‘900 fino ad arrivare a Cochi e Renato, Strehler, Enzo Jannacci e Dario Fo, con alcuni sconfinamenti regionali.

Venerdì 8 luglio un nuovo appuntamento di ‘Bandiera Gialla’ (ingresso a pagamento) con i Pulsation, progetto musicale Disco Funk anni 70-80 nato nel 2015 a Milano. A seguire dj set con Dj Alex Biasco.

Sabato 9 luglio speciale ‘Holy Swing Night’, direzione artistica di Mauro Porro (ingresso a pagamento). A suonare sul palco ci sarà la Lucy’s Pie Tiny Orchestra, che ha esordito per la prima volta allo Swing’n’Milan del 2014. Sono stile ed eleganza, energia e ritmo, tradizione e modernità. A seguire Swing Dj Set Fabio Rutigliano.

Domenica 10 luglio lo Spirit de Milan sarà aperto dalle 19.30. Alle 22 si esibirà Andy J Forest, che presenta il nuovo album ‘I Don’t Wanna Work: Modern Vintage Blues’. Alla base del nuovo progetto un groove unico e sincero, per un suono per lo più vecchio stile, con un tocco “moderno” e fresco.

NB: Prenotazioni cena: https://spiritdemilan.it/per-prenotare/
Informazioni e prenotazioni: festeggia@spiritdemilan.it

Una volta arrivati nella zona ristorante bisognerà aspettare che La Mariuccia o L’Ambroes vengano ad accogliervi e ad accompagnarvi al tavolo prenotato. Il menù, ovviamente, comprende i piatti della tradizione milanese: cose semplici come quelle della nonna, cucinate con amore e con ingredienti selezionati. Spirit de Milan è anche un’associazione di promozione sociale; la tessera annuale non obbligatoria (valida fino al 31 dicembre) prevede un contributo di 15 euro e consente di avere riduzioni sulle serate a pagamento, oltre a dare la possibilità di partecipare ad eventi organizzati ad hoc per i soci e a sostenere le attività della web radio di Spirit, lo Spiritophono (www.spiritophono.it).