Zen Kush presenta il suo nuovo singolo ‘Club’ (Lo Stato dell’Arte, distribuito da Ingrooves per Universal Music), insieme a Vivi, la giovanissima rapper palermitana al suo primo esordio discografico. “Questo brano -racconta Zen Kush- è un invito a tutti gli introversi come me, che spesso si precludono la possibilità di passare una serata diversa per paura di non saperla affrontare. Il consiglio che diamo con ‘Club’ è quello di provare a buttarsi in situazioni che sembrano lontane dalle nostre zone di comfort, ma che possono rivelarsi una piacevole rivelazione”.

‘Club’, aggiunge Vivi “nasce dall’amicizia tra me e Adriano, rapporto in cui spesso entrambi ci siamo fatti da spalla, e che continuiamo a fare tutt’ora, rispetto alla nostra asocialità e al nostro non sentirsi a proprio agio in  contesti socialmente definiti come divertenti e appaganti per i ragazzi della nostra età. Il culmine di questo sentimento entrambi lo ritroviamo e manifestiamo all’interno dei Club”.

Zen Kush, al secolo Adriano Fiore, è un mc palermitano classe ’98 con una innata passione per le liriche HipHop. Inizia a scrivere i testi per gioco, ma presto si accorge che la scrittura è un’ottima valvola di sfogo. Il suo ingresso nel mondo musicale è segnato dall’uscita di tre brani nel marzo del 2016 (‘C-Walk’, ‘Pensavi fosse merda’ e ‘L’impronta’). Successivamente inizia a partecipare ai contest in città, aggiudicandosi in varie occasioni il primo posto. Nel 2018 fa il suo ingresso nell’etichetta indipendente Feelingood LAB, sotto la quale fa uscire ‘Germogli’, ‘420 KM’, ‘Bloccato’, ‘Semplice’ con Big Monkey e infine ‘Massimo’ prodotto da Nebbra. Uscito da Feelingood LAB partecipa alla posse-track ‘Slob on my Cat’, progetto di Untildegrave che comprende parte delle nuove leve palermitane e realizza un singolo con Nana chiamato ‘Saudade’ che mette in connessione Palermo e Agrigento. Successivamente fa ingresso in Etnagigante per la quale darà il suo contributo nel brano ‘La Family’ e nel 2021 entra a far parte del team de Lo Stato dell’Arte.

Viviana Sciortino alias Vivi, palermitana classe 2001. Appassionata di musica già dalle scuole medie dove si distingue nel suonare il clarinetto proseguendo poi al conservatorio studiando pianoforte. Dall’eseguire i grandi classici di Beethoven e Chopin al rap, genere che influenza sempre di più i suoi ascolti e che la contraddistingue come ‘outsider’ tra i compagni di studi. Crescendo comincia a scrivere i suoi primi pensieri in rima supportata dai rapper cittadini De Almeida e Picciotto ed in pieno lockdown partecipa al contest regionale online ‘Palermo Suona’ classificandosi al secondo posto rappando su un beat prodotto da Davide Shorty. Il premio del concorso coincide col suo primo palco, nella giornata dedicata ai talenti emergenti cittadini all’interno del Beat Full Festival 2020. Dopo una breve parentesi all’interno della label Etnagigante, dove partecipa col collettivo FlowHertz alla vittoria del contest online ‘Kuma’S Gladiators’, ritorna sul palco del Beat Full arrivando ai quarti di finale del contest ‘Real talk Sicily’ condotto proprio da Kuma. Nell’ottobre 2021 partecipa al music talk ‘Fimminae’ sul palco del Malox, storico locale cittadino, e qualche mese dopo entra ufficialmente a far parte del team de Lo Stato Dell’Arte che lei stessa definisce “la casa e il gruppo che mi accompagneranno nella mia crescita professionale ed artistica”.