L’omaggio di Alessandra Tumolillo a ‘Carina’, celebre brano anni ’50 reso famoso da Fred Buscaglione. Una versione riportata in chiave lo-fi contemporanea di una canzone che, seppur di altri tempi, resta sempre attuale, come dichiara la stessa interprete. “Il testo di Carina -spiega- parla di una ragazza, seppur imbronciata, molto bella. È una scrittura leggera, romantica, aggraziata, in contrasto con la seconda parte del brano di questo arrangiamento lo-fi: una strofa scritta e pensata ai giorni nostri, la cruda realtà dei ‘pugni alla porta di casa’ e del ragazzo ‘che se ne va’ dopo aver raggiunto il suo scopo, una dimensione comune a tutte le ragazze di oggi. Possiamo definirla una Carina 2.0”.

La cover arriva come apripista ai progetti futuri di Alessandra Tumolillo, in particolare: “Sto lavorando su nuovi brani inediti insieme al mio manager Diego Russello ed al mio produttore artistico Marcello Sutera con la sua etichetta Collettivo Funk, il primo di questi uscirà come singolo a settembre”.