(di Daniele Rossignoli) Shalla, stai sereno. Questo l’invito che la giovane cantautrice Ro’Hara rivolge a tutti coloro che sono stati vittime di una relazione ‘tossica’. “Quando hai una situazione tossica che ti porta a vivere male -sottolinea l’artista intervistata da IlMohicano- devi avere il coraggio e la forza di cambiare direzione perchè vale sempre la pena combattere”. ‘Shalla’, spiega Ro’Hara “è nata un anno e mezzo fa e farà parte del mio prossimo Ep composto da sei canzoni. Ho deciso di uscire con questo brano -aggiunge- perchè volevo iniziare con un lieto fine e far capire alle persone, ma anche a me visto il periodo buio che stavo passando, di lasciare andare le relazioni tossiche con persone che possono solo ostacolarti nella vita. E’ un invito quindi a lasciare andare le cose e ad essere un po’più shalli per poter poi andare avanti nella vita”.

Relazioni tossiche che possono anche riguardare le amicizie e quindi, non esclusivamente fra un uomo e una donna. Negli ultimi anni molto è cambiato per quanto riguarda le relazioni, i rapporti finiscono in fretta e si trova molta difficoltà a proseguire. E’ arrivato il momento di dire basta. Tanti anni fa non si aveva il coraggio di mollare tutto ma adesso il vento sta cambiando e, finalmente, si ha il coraggio di mollare tutto. ‘Shalla’ ha sicutamente un testo molto emotivo e profondo accompagnato da un sound fresco che tende a rendere tutto più leggere anche se il brano non è poi così leggero. E’ un invito a lasciarsi andare, ad uscire da certe situazioni e ripartire subito verso altri obiettivi, alla ricerca di qualcuno migliore”.

“Sentivo il bisogno di far capire alle persone come me che non siamo soli -prosegue- e che, per quanto possa fare male vivere situazioni tremendamente faticose e dolorose da lasciare andare, tutto alla fine passa e si riequilibra. Per questo ho scelto il termine ‘Shalla’, un neologismo chiaro e diretto che tutti noi dovremmo utilizzare ogni giorno per dire agli altri, ma soprattutto a noi stessi: ‘stai sereno, rilassati e respira'”.

Per la creazione del videoclip di ‘Shalla’, le idee sono state chiare da subito. Tutto è nato da una frase del ritornello, che recita: “Lava via da me le tue labbra sporche e ruvide”. La regia, della crew di Dare Production, composta da Aurora Ovan e Davide Nicolicchia, ha deciso di utilizzare diverse situazioni di luce e movimento in modo graduale, iniziando da colori freddi, per rappresentare la sofferenza che si prova in certe situazioni, per poi raggiungere la libertà e la dinamicità, con colori più caldi. La costumista Vittoria Prignano ha creato un abito molto complesso, composto da strati e pezzi di stoffa che durante il video vengono strappati, con l’obiettivo di esprimere la necessità di liberarsi da tutto ciò che è fastidioso, pesante e tossico. Un videoclip con un messaggio profondo che regala però, un lieto fine pieno di ritmo e groove con la voglia di ballare e urlare alla vita: ‘Shalla!'”.

 

Credit Photo: Pietro Rizzato