‘La luna ci guardava’ è il nuovo singolo di Francesco Arnesano, una spensierata canzone estiva che racconta una storia d’amore lunga una vita. È infatti il ragazzo che scrive una lettera alla sua amata, ricordando i bei momenti passati insieme, dicendole che la sua forza di volontà è tanta, ma che la l’accadere degli eventi futuri è riservato solo al destino. Siamo negli anni ’80, lui è del sud e lei è del nord, perciò alla fine della vacanza dovranno allontanarsi e tornare alla loro vita di sempre. È qui che nasce l’amore che non vuole spezzarsi, perché i due si amano davvero, ma nello stesso tempo rimane quel senso di ‘’dubbio’’, di paura, che la cosa non possa continuare a causa degli ostacoli che la lontananza provoca. Lei scoprirà infine di essere incinta, quindi tutti questi interrogativi si fanno ancora più forti e rimane il dubbio se le cose potranno andare avanti o no.

Il singolo è inoltre accompagnato da un videoclip che racconta una storia parallela al testo: si focalizza su una ragazzina innamorata del proprio compagno di classe, che però non la guarda neanche perché è già impegnato con un’altra ragazza. Passano 50 anni e lei pensa ancora a lui, si diverte “con lui”, se lo immagina di fianco a lei, ci parla, lo bacia, fregandosene delle persone che la guardano come se fosse impazzita. In questo tempo sospeso che si nota essere passato dai volti dei personaggi, ma forse è parallelo al presente dei ragazzini che erano, alla fine succede un episodio che esula dal tempo e dona consapevolezza sulla realtà dei fatti alla nostra protagonista da anziana. Ma l’amore riserva sorprese inimmaginabili.

Il testo del brano è stato scritto dal padre dell’artista negli anni’80, dopo 40 anni è stato così rimaneggiato ed usato per il singolo d’esordio, dove l’artista ha registrato la voce ed ha suonato anche il violino. Pubblicato dall’etichetta discografica “Dischi pop” di ‘Antonio Aki Chindamo’, è già disponibile sulle principali piattaforme di vendita digitale e di streaming