Tony Momrelle torna a esibirsi al Blue Note sabato 26 marzo. Cantante e compositore soul e jazz, è uno dei musicisti più interessanti e significativi della scena britannica moderna. Nel corso della sua carriera ha condiviso il palco con alcuni dei più grandi artisti del mondo, tra cui Elton John, Celine Dion, Andrea Bocelli, Gwen Stefani, e molti altri. La critica internazionale l’ha definito come il legittimo erede di Stevie Wonder per la somiglianza vocale e quel feeling unico della sua voce.
(Ore 20,30 – 37/32 euro SOLD OUT; ore 23 – 27/22 euro)

Domenica 27 marzo il palco di via Borsieri sarà molto affollato e ospiterà la Monday Orchestra, un collettivo di 15 elementi diretto dal maestro Luca Missiti e ormai giunto al suo sedicesimo anno di attività. La Big Band sarà accompagnata dal sassofonista Emanuele Cisi per un’occasione davvero speciale: al pubblico milanese gli artisti proporranno lo spettacolo Mingus Blues and Roots, un concerto-tributo a Charles Mingus, in occasione del centesimo anniversario della nascita di questo geniale contrabbassista. Nel corso della serata verranno proposte le più celebri composizioni dell’artista americano, da ‘Goodbye Pork Pie Hat’ a ‘Fables of Faubus’.
(Ore 20.30 – 30/25 euro)

Martedì 29 marzo il Blue Note di Milano avrà l’onore di ospitare sul proprio palco un vero e proprio pilastro della vibrante scena jazz di New York: la cantante e pianista Champian Fulton accompagnata dal suo storico Trio. Nel corso della sua carriera ha avuto l’occasione di esibirsi con personalità come Lou Donaldson, Frank Wess, Scott Hamilton, Buster Williams e Louis Hayes. Lo stile altalenante di Champian e le sue esibizioni carismatiche l’hanno resa custode dell’eredità del jazz, apprezzata da pubblico e critica internazionale.
(Ore 20,30 – 35/30 euro)

Mercoledì 30 marzo torna la ‘Cantafiorista’ Rosalba Piccinni che proporrà un concerto che lei stessa definisce ‘intimista’, per indicare quell’atteggiamento e quella tendenza propri di chi cerca di esprimere i moti dell’animo umano, i sentimenti e le emozioni in tutte le loro delicate e sottili sfumature, attraverso la rappresentazione di sensazioni e situazioni che toccano la propria radice personale. In questo caso Rosalba toccherà l’intimità della sua musica e del suo cuore.
(Ore 20,30 – 40/35 euro)

Chiudono il mese di marzo Walter Smith III & Matthew Stevens, attesi in via Borsieri giovedì 31 marzo per presentare il loro progetto In common, nato dalla collaborazione di lunga data tra il sassofonista americano e il chitarrista canadese con l’obiettivo di celebrare linguaggio, tematiche ed etica condivisa da un gruppo eccezionale e diversificato della scena musicale improvvisata americana e offrire un’opportunità unica di ascoltare “conversazioni musicali” tra musicisti provenienti da mondi differenti. Per l’occasione saranno accompagnati da Harish Raghavan al basso e da Jonathan Barber alla batteria.
(Ore 20,30 – 33/28 euro)

Il mese di aprile parte con due serate in compagnia della grande Martha High, una delle cantanti più ricercate della musica nera, ancora considerata all’età di 72 anni ‘la Diva del soul-funk planetario’ per la sua voce potente, raffinata e avvolgente. Durante la sua carriera ha collaborato con leggende del calibro di Little Richard, Jerry Lee Lewis, Aretha Franklin, Steve Wonder, Prince, Michael Jackson e molti altri, guadagnandosi lo pseudonimo di ‘hardest working lady in show business’. Durante i suoi concerti di venerdì 1 e sabato 2 aprile il pubblico avrà la possibilità di assistere a uno spettacolo energico e raffinato, una vera e propria full immersion di groove black.
(Ore 20,30 – 35/30 euro; ore 23 – 25/20 euro)

Domenica 3 aprile via Borsieri accoglierà la pianista Mariangela Tandoi e il violinista Paolo Botti, due personalità di punta della scena jazz italiana: lei ha suonato, composto e arrangiato per teatro e varie formazioni musicali; lui ha guidato diverse formazioni e realizzato dischi apprezzati da critica e pubblico. Insieme proporranno uno concerto particolare, intitolato ‘Suite per Luciana’, durante il quale interpreteranno in musica una selezione di opere della pittrice Luciana Bora.
(Ore 20,30 – 27/22 euro)