‘Eppure si muove’ è il nuovo singolo di Stefano Bruno, tornato dopo un anno di pausa con un brano che è un elogio alla musica e all’amore. Tra filosofia e immagini di vita quotidiana, il musicista ci racconta cosa muove gli animi e il mondo. Una traccia decisamente più elettronica e danzereccia che non vuole nascondere il disagio con il proprio tempo. Radiohead, Curtis Mayfield, Herbie Hancock, Nile Rodgers: sono alcuni dei nomi che si trovano nella playlist di artisti che hanno ispirato ‘Eppure si muove’, un brano elettropop in cui si ritrova anche una spolverata di suoni etnici che rendono il tutto più esotico e particolare.

Stefano Bruno ama sperimentare e la sua ‘Eppure si muove’ è il risultato di questo gioco con i suoni. Interessante è anche il messaggio che vuole trasmettere. Un testo apparentemente semplice che nasconde un significato profondo: l’unico modo per sopravvivere al caos è lasciarsi andare alla musica e all’amore.

“Tutto sembra fermo eppure… si muove. Sembra una frase lontanissima nel tempo -osserva il cantautore- eppure mai, come in questi anni di pandemia e lockdown, così attuale. La certezza è che nonostante il caos e il disorientamento in cui siamo immersi, la musica e l’amore siano i massimi sistemi che alimentano e muovono ogni cosa”.