“Il ‘caro-bolletta’ impatta in maniera forte e decisa anche sul futuro dello spettacolo. In particolare su quello dei teatri e dei cinema”. E’quanto sostiene Matteo Forte, amministratore delegato per l’Italia di Stage Entertainment, gruppo internazionale del settore dello spettacolo che nel nostro Paese gestisce i teatri Nazionale e Lirico di Milano. “Un esempio su tutti: da venerdì 11 a domenica 27 febbraio -spiega- al Nazionale di Milano torna in scena ‘a grande richiesta’ il musical ‘Pretty Woman’. Rispetto al 2021 costerà il 30% in più proprio per il rincaro dell’energia”.
“Abbiamo accettato la sfida di riproporre per due nuove settimane il musical ‘Pretty Woman’ che nel 2021 ha fatto registrare il record di pubblico per il teatro italiano con oltre 80.000 spettatori”, spiega Matteo Forte. “Lo facciamo affrontando le difficoltà del ‘caro-bollette’ che vanno ad aggiungersi a tutte le criticità prodotte dalla pandemia. Il coraggio e lo spirito d’impresa – sottolinea Matteo Forte – è risultato vincente, come testimoniato dal successo di pubblico. Puntiamo a una riconferma anche per queste due settimane, ma il tema del costo dell’energia alla lunga diventerebbe insostenibile”.  Per il ritorno di ‘Pretty Woman’ è prevista una speciale promozione con uno sconto del 30% sui biglietti.