Dal 17 al 22 novembre a Milano torna ‘Electroclassic Festival’, la rassegna musicale in cui
l’elettronica incontra le sonorità degli strumenti tradizionali, ideata e diretta da Floraleda Sacchi in collaborazione con Piero Chianura. Sei appuntamenti che si terranno negli spazi culturali milanesi simbolo della contaminazione e della multidisciplinarietà artistica e che vedranno come protagonisti musicisti e ricercatori del suono inteso come fonte di benessere e consapevolezza di sé.

‘Electroclassic Festival 2021’, commenta Floraleda Sacchi “rinnova la sua idea che è quella di ridare valore all’essenza dell’essere umano, alla sua unicità e, dunque, all’individualità, per cui la tecnologia è un mezzo, non il fulcro. L’identità non è digitale, ma umana, e nei progetti sono confluiti, a volte anche per caso, temi e ispirazioni che si rifanno a biologia, oggetti della vita quotidiana, spiritualità e connessione. Penso sia importante oggi ricordare questo tipo di prospettiva unita alla libertà di espressione e genere che contraddistingue da sempre il festival. Idealmente iscriverei l’edizione 2021 sotto la bellissima bandiera della pace di Nicholas Roerich che ci ricorda al contempo di unificare le parti del nostro animo e preservare ciò che ha valore per l’umanità”.

Le vincitrici della selezione Call for Electroclassic 2021, promossa dal Corso di Sound Design dello IED di Milano e dalla piattaforma di streaming e download in Hires Qobuz, sono Anais Drago e Simona Rocky Guns Argurio, proclamate dalla Direzione di Electroclassic, composta da Floraleda Sacchi e Piero Chianura, e da Painé Cuadrelli rappresentante del Coordinamento del Corso di Sound Design IED Milano.

Le due artiste presenteranno i loro progetti musicali sul palco di Electroclassic Festival  il 19
novembre.

Photo credit: Andrea Sirtori