roma roma roma

come ragazzini senza pasolini in questa dolcevita morta con fellini

con lo sguardo trucido dei lividi chi non ha più sogni non ha limiti

e copriamo bene le ferite del passato

ecco un altro giorno e tutto già è dimenticato

in una scommessa che ti vuole già finita

la tua grande bellezza la tua grande partita

io non voglio vivere una vita trascinandomi

e poi cadere a pezzi sulla terra degli sbagli

tra l’indifferenza di chi vuole condannarti e chi vuole salvarti

come le migliori inquadrature dei maestri

voglio un primo piano stretto solo sui difetti

le ferite aperte che mi urlano tra i denti “porci indifferenti ”

roma roma roma roma

come nelle feste come nelle guerre porti incise le medaglie sulla pelle

e con i meriti che il tempo ti darà ecco un’altra roma e chi ci crederà

spqr t’hanno già dimenticato spq rubano e non sei più sul

mercato

ma la tua vacca è grassa e fa fatica a dimagrire

ecco un colpo in canna siamo pronti già a morire

io non voglio vivere una vita trascinandomi

e poi cadere a pezzi sulla terra degli sbagli

tra l’indifferenza di chi vuole accontentarsi e chi vuole salvarti

come le migliori inquadrature dei maestri

voglio un primo piano stretto solo sui difetti

le ferite aperte che mi urlano tra i denti “porci indifferenti”

pensi di resistere una vita trascinandoti

vuoi davvero essere la terra degli sbagli

tra l’indifferenza di chi vuole condannarti e chi vuole salvarti

come le migliori inquadrature dei maestri

voglio un primo piano stretto solo sui difetti

le ferite aperte che mi urlano tra i denti “porci indifferenti”

roma roma roma roma