Medy torna con il nuovo singolo ‘Sezione’ feat. 167 Gang (Columbia Records Italy/Sony Music Italy) acc0ompagnato dal video prodotto da Riccardo Viscione e diretto da Renato Lambo. Se con ‘Malasuerte’, brano con cui il giovane artista ha sancito l’inizio della sua collaborazione con Columbia Records, Medy ci aveva catapultato nella sua vita da strada con sonorità ritmiche e leggere, con ‘sezione’ il rapper racconta un’altra parte del suo passato difficile, accompagnato dalla 167 Gang, che, come lui, cerca di riscattarsi dai momenti di difficoltà attraverso la musica.

Il testo si intreccia con le immagini del video, che ritraggono Medy e la 167 Gang rinchiusi in celle di prigione. Con le sue barre Medy parla di azioni che hanno segnato il suo passato, “per comprare solamente i sogni”, anche se alla fine “i sogni son chiusi in Sezione”. E continuano Master Hyde e The Future: “In Sezione mi sentivo a casa, in Sezione ti giochi la vita”. I giovani rapper raccontano così di momenti bui che restano impressi, da cui però è possibile imparare, per poi uscire e riassaporare la libertà.

El Mehdi El Marbouh in arte Medy Cartier, è un artista italo-marocchino, nato e cresciuto a San Donato, un quartiere periferico di Bologna. Nel novembre del 2020 esce il primo singolo ‘Chiamare’, che ottiene anch’esso milioni di visualizzazioni su tutte le piattaforme e che lo posiziona come uno tra gli emergenti più interessanti della scena. Nella primavera del 2021, arriva la chiamata di Sony Music. ‘Malasuerte’ rappresenta quindi l’inizio del nuovo percorso di Medy, con un brano in cui la storia del protagonista, ragazzo di strada cresciuto in periferia, si rispecchia nella vita vera dell’artista. ‘Sezione’ feat. 167 Gang va ancora più a fondo nel racconto autobiografico di Medy, riportando la realtà nuda e cruda della sua adolescenza travagliata.