Un brano al giorno dal 23 al 26 maggio. Una scelta insolita quella degli Ultranoia, la band casertana controcorrente dal sound accattivante e dai testi inequivocabili. Usciranno ‘Mannaggia a me (TILT)’ il 23 maggio, ‘Ferragosto/Gallipoli’ il 24 maggio, ‘La solitudine dei Calzini spaiati’ il 25 maggio e ‘Ma che palle’ il 26 maggio, per Amor Fati Dischi/Believe Digital.

Il primo singolo ‘Mannaggia a me’ esprime tutto il dolore per un amore  tormentato: “e ti ricordi quella sera?/avevi un viso pallido/ed io che non ci capivo niente, ma nonostante tutto mannaggia a me/che ti rispondo sempre/ mannaggia a me/ che poi tanto a te non te ne frega niente”.

“Questa canzone è stata scritta una settimana prima del lockdown ed è il brano al quale sono più legato – spiega Alessio, cantante della band – parla di una storia che ho avuto con una ragazza indecisa che mi ha tenuto in bilico per un po’di tempo. È la prima che abbiamo scritto: ho iniziato a cantarla tutta in un take, con tutta la rabbia e frustrazione che avevo dentro, è uscita inconsciamente così”.

Il secondo singolo, scelto tra i 4 brani, sarà ‘Ma che palle’ è una canzone che prosegue la narrazione di questa storia difficile ed esprime la rabbia per non riuscire a voltare pagina: “e dimmi delle brutte cose per poter andare via”.

“È stata scritta l’estate scorsa in sala prove – continua Alessio – è il continuo di ‘Mannaggia a me’. Sentivo la necessità di continuare a raccontare quello che mi stava succedendo. La situazione iniziava a pesare ed io non riuscivo a mettere un punto, ero troppo accecato”.

Gli Ultranoia sono: Marco di Mauro: Batteria – Percussioni/Cori, Andrea Esposito la Rossa: Basso/Cori, Alessio Bucciero: Voci, Luigi Pastore: Chitarre/Cori