Dopo essere stato ribattezzato ‘Guitar Man’ da Bruce Springsteen, aver collaborato con grandi nomi della musica italiana come Paolo Fresu e Dodi Battaglia, Leo Meconi presenta al pubblico il suo primo brano in italiano: ‘Fino all’alba’ (Azzurra Music), in collaborazione con Guglielmo. Il brano è il quarto capitolo del progetto ‘Zero4Leo’.

“In questo anno così pesante – spiega Leo Meconi– la cosa che è più mancata alla mia generazione sono le relazioni umane, la chiacchiera al bar prima di entrare in classe, la pizza con gli amici, la gita scolastica, le feste il venerdì sera. ‘Fino all’alba’ -racconta- parla di due ragazzi che si ritrovano ad una festa dopo tanti mesi, tra loro c’era stato qualcosa di non vissuto appieno e così ho immaginato il loro desiderio di recuperare tutto il tempo perduto rimanendo a quella festa sino al sorgere del sole, come una specie di rinascita”.

Prodotto dallo stesso Leo insieme a Filadelfo Castro Renato Droghetti, il brano è caratterizzato da ritmi estivi, scanditi dal suono della chitarra elettrica di Leo. Il testo è stato scritto a sei mani, da Leo Meconi, Andrea Blanc,  e Guglielmo, un giovane artista bolognese con il quale Leo ha coltivato una bella amicizia oltre che questa collaborazione artistica.

Leo Meconi, classe 2004, ha pubblicato nel 2019 il suo primo album di inediti dal titolo ‘I’ll Fly Away’ di stampo folk/pop, influenzato dalle sue radici musicali, con la produzione artistica di Dodi Battaglia. Nel 2020 Leo ha pubblicato due singoli, ‘Self-Respect’ e ‘Angels & Outlaws’, che rappresentano un upgrade del suo percorso musicale, intervallati dalla partecipazione ad X Factor Italia 2020 dalle audizioni fino alla fase finale dei ‘Last Call’.