Online il videoclip di Sushi all you can hit’, attualmente in rotazione radiofonica e disponibile in digitale, della band ironico-goliardica Le Canzoni Giuste, il cui motto ècanzoni demenziali per persone intelligenti; canzoni intelligenti per persone demenziali’. Nel videoclip (regia di Antonio De Gregorio) la band abruzzese torna alla contemporaneità dopo Resti Digitali’ (traccia zero dell’album, uscita a dicembre solo su Bandcamp per dare un messaggio chiaro sull’importanza del valore della musica) ed è proiettata in una nuova dimensione temporale, scaraventata attraverso un portale all’interno di un Sushi Bar. Senza neanche avere il tempo di rendersi conto di ciò che accade, l’autoritario gestore del locale li ricolloca immediatamente, loro malgrado, al lavaggio piatti ed al servizio di sala. Le Canzoni Giuste si ritrovano così avvolti dal mondo descritto dal singolo, tra quintali di sushi, un fantomatico Papa e impiegati dell’INPS. 

‘Sushi all you can hit’ punta il dito in quella che è probabilmente la versione peggiore dell’essere umano, come spiega la band stessa: “quella che rimanda i suoi doveri e si sottrae alle proprie responsabilità, scaricando la colpa sempre sul prossimo. Il tutto si svolge, inesorabilmente, nello scenario contemporaneo, un mondo di fatto flagellato dalla pandemia, in cui l’altruismo, il senso di responsabilità, la presa di coscienza collettiva, cedono spazio all’ignoranza, al negazionismo, all’individualismo ed ai problemi futili che appaiono prioritari, in una perenne lotta tra poveri. Tutto sembra essere perduto, ogni speranza e ogni possibilità inghiottite dalla velocità inesorabile con il quale viaggiano le informazioni. Non rimane che adeguarsi alla massa, rilassarsi, bere un bel Mojito e pensarci magari domani…”

Le Canzoni Giuste sono composte da Iacopo Ligorio: chitarre, voci, musiche, testi, arrangiamenti e produzione elettronica; Bruno Contin: pianoforte, tastiere e synth, cori, testi, musiche, arrangiamenti e produzione elettronica; Flavio Piermatteo: sax, EWI e cori; Luca Degl’Innocenti: basso, cori, musiche e arrangiamenti; Gianmarco Spaccassassi: batteria, percussioni e octapad e Chris D’Eramo: chitarre.