Alberto Sonzogni,  tastierista bergamasco arriva al suo debutto da solista con l’album ‘September Man’. Il disco è il risultato di tre anni di idee compositive che hanno portato alla realizzazione di 10 tracce, in cui si sentono le varie influenze di Sonzogni passando tra AOR, melodic rock e country pop. Nelle registrazioni Sonzogni è stato accompagnato dalla sua band formata da Gessica Pirola – voce; Daniele Finazzi – chitarra; Nicolò Gullotto – basso e Stefano Guidi – batteria. Sul disco inoltre compaiono numerosi ospiti che hanno collaborato in passato con Sonzogni nei rispettivi album come Dale Sanders e The Black Phoenix (Simone Pirola). L’album uscirà il 12 Febbraio 2021 per l’etichetta Freemood – Feelmaker e sarà disponibile in CD e digitale.

“Come tanti lavori impegnativi -spiega Sonzogni- questo disco inizia quasi per scherzo, qualche giro di accordi, qualche frammento melodico interessante appuntato velocemente e poi, quando i brani cominciavano ad essere una decina, nacque l’idea di confezionarli in un album. Se dovessi raccontare come sono nate queste canzoni risponderei dall’ascolto di artisti che mi hanno colpito e influenzato nell’ultimo periodo, come Trace Adkins, Toto, Kid Rock, Kiefer Sutherland, Eagles, Lynyrd Skynyrd, Joe Bonamassa. Ascoltandoli sono stato colpito volta per volta da un particolare aspetto: un passaggio di accordi, un’idea ritmica. La mia attenzione -conclude- si è soffermata lì e ho cercato di svilupparne attorno un brano originale senza ovviamente scopiazzare, ma lasciandomi trasportare dall’ispirazione che quella particolare idea musicale aveva generato in me”.