E’ disponibile in digital streaming ‘Tropicale’, l’ep di esordio del collettivo che nasce dai giovani rapper catanesi Trebar, Ross Wave e Giuliano Fragola, fratello di Lorenzo Fragola, che già in passato ha collaborato con il cantautore come autore. Il collettivo Club Paradiso è fuori dai canoni della major ed è il biglietto da visita dell’etichetta The Vision, nuova realtà discografica che vede, nella direzione artistica, lo zampino di Lorenzo Fragola, artista multiplatino di Sony Music, vincitore di una edizione di  X Factor.

Musicalmente, l’ep segna un nuovo approccio ai generi di derivazione caraibico-tropicale utilizzando un approccio più filologico rispetto alle attuali produzioni. Generi come reggaeton e cumbia vengono interpretati con testi e melodie legati al contesto del pop italiano ma al tempo stesso non ascrivibili a nessun stile attualmente in circolazione.

“Che cos’è il Club Paradiso?… Ad oggi è collettivo musicale… da qui partiamo, poi potrebbe svilupparsi in mille modi differenti diventare un progetto di moda, nel cinema o in radio”, spiega Trebar. “Non ci stiamo ponendo limiti, ne abbiamo pretese su dove arrivare, vogliamo solo divertirci e trasmettere l’energia positiva che ci unisce come fratelli con l’obiettivo di provare a realizzare l’irrealizzabile… questa è la sfida, il game. Oggi siamo in quattro domani potremmo essere in venti o in cinquanta, vedremo… la musica è la cosa più immediata e che più ci appartiene e per questo motivo regaleremo questi brani alla nostra gente, alla nostra città, dove siamo nati e cresciuti”.

“Insomma -sottolinea Giuliano Fragola-  se sono proprio obbligato a definire Club Paradiso, direi che siamo quattro siciliani con riferimenti artistici ben diversi che si sono messi a scrivere insieme e hanno deciso di fare un gruppo che non ha obiettivi all’infuori di trasmettere energie positive. Oggi quello che facciamo può essere definito reggaeton o tropical, ma visto la musica che ascoltiamo e per il fatto che non ci siamo posti dei limiti, domani potremmo anche fare Pop o Trap”.

Nell’ultimo anno Catania, è diventata fulcro di nuove tendenze giovanili del Sud Italia e molte sono le nuove promesse artistiche sotto i riflettori delle major. Il nuovo progetto nasce come mix di generi musicali importati da oltre oceano, reggaeton in primis, e si plasmano su una realtà molto in fermento, abituata al mare, alle spiagge e al gusto tropicale.