In occasione della Giornata Internazionale del Jazz, il Blue Note di Milano lancia il progetto ‘The Heart of Jazz’, una serie di concerti in live streaming. Il primo appuntamento, trasmesso in diretta a porte chiuse dal jazz club di via Borsieri, inizierà alle 19 di venerdì 8 maggio e avrà come protagonista Paolo Fresu e il suo Devil Quartet. Venerdì 8 maggio è anche la Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa e sarà possibile sostenere la Croce Rossa Italiana con una donazione.

‘The Heart of Jazz’ nasce da una collaborazione tra il club milanese con Huawei Video, main partner dell’evento, e con lo sponsor tecnico JVC.

Il concerto sarà trasmesso in diretta streaming full HD sulla piattaforma di Huawei Video in dodici Paesi: Italia, Spagna, Francia, Germania, UK, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Polonia, Turchia e Russia. Una versione più breve sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del Blue Note. Nei giorni successivi anche la versione integrale sarà visibile sui canali social del jazz club di via Borsieri.

“Abbiamo ideato questo evento reinterpretando i nostri valori e i nostri asset”, spiega Daniele Genovese, amministratore delegato di Blue Note Milano. “Il marchio Blue Note -osserva- è conosciuto in Italia e all’estero per l’indiscusso livello della proposta artistica, e la musica dal vivo è da sempre il nostro marchio di fabbrica: in questo particolare momento vogliamo continuare a programmare grande musica e grande jazz per gli appassionati e non solo, e siamo certi che questo format, per noi inesplorato, sarà in grado di far rivivere la magia del nostro club, grazie anche alla grande amicizia che ci lega a Paolo Fresu, che ha accolto la nostra proposta con passione e presterà ancora una volta il suo talento al palco del Blue Note Milano”.

“Sicuramente riapriremo le porte al pubblico -sottolinea Genovese- ma fintanto che ciò non sarà possibile vogliamo dare un chiaro segnale di vitalità e trasmettere un sentimento di fiducia e ottimismo verso il futuro, e siamo contenti di farlo sostenendo una causa importante che ci coinvolge tutti direttamente, e un’organizzazione prestigiosa come la Croce Rossa Italiana”.