E’ uscito sulle piattaforme digitali, per Ala Bianca records, ‘Le spalle nell’abbraccio’, il primo contenuto inedito, un trailer sotto forma di canzone di un paio di minuti appena, che anticipa il nuovo progetto discografico dei Perturbazione che tornano a quasi quattro anni di distanza dal precedente Le storie che ci raccontiamoIl video del brano è stato girato da Fabio Capalbo (già al lavoro con Verdena, Vinicio Capossela, Baustelle, Edda, Planet Funk) ed evoca questa sospensione del tempo: un paesaggio italiano di provincia, di qualsiasi provincia. Un’atmosfera da romanzi di Dino Buzzati o Carlo Cassola, ma trasportati in un presente continuo. I primi sguardi, i passi sotto i portici, quello che potrebbe accadere o meno. 

BIO in breve

I Perturbazione, al secolo Tommaso Cerasuolo (voce), Cristiano Lo Mele (chitarra), Alex Baracco (basso) e Rossano Lo Mele (batteria), sono uno dei più importanti gruppi pop-rock della musica italiana. Nati sui banchi di un liceo scientifico alle porte di Torino, fra i pionieri dell’indie nazionale, dopo una lunga gavetta pubblicano nel 2002 l’album della svolta, In circolo, votato tra i 100 migliori dischi italiani di sempre da Rolling Stone Italia, e trainato dal singolo Agosto. Circa 800 concerti in tutta Italia ed Europa, un Festival di Sanremo nel 2014 (L’Unica), e una decina di dischi, fra cui album di culto come Canzoni allo specchio (2005), Del nostro tempo rubato (2010) e Musica X (2013). La band ha creato una serie di progetti a cavallo tra musica, immagini, letteratura e teatro, come nel Concerto per disegnatore e orchestra, la sonorizzazione dei film muti Maciste (1915) di Borgnetto/Denizot e The General (1926) di Buster Keaton, lo spettacolo Le città viste dal basso e le canzoni scritte per Qualcuno che tace, la trilogia dedicata al teatro di Natalia Ginzburg allestita nel 2016 dal Teatro Stabile di Torino e Dracula – Rock Shadow Opera, spettacolo prodotto dalla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani. (Dis)amore, il nuovo album di inediti della band, uscirà per Ala Bianca nella primavera del 2020.