Ecologia e Sostenibilità nel mondo della musica. Sabato 23 novembre Casa Doc fa il punto sul tema con dibattiti e spettacoli a partire dalle 15, con un focus su Plasticad’A-Mare, il primo eco festival plastic free tenutosi a Roma a fine estate. Si parlerà di ‘Eco festival e produzioni eco sostenibili‘ e di progetti a basso impatto ambientale. Alla tavola rotonda parteciperanno, per conto del Comune di Milano, Andrea Minetto, responsabile della rassegna Estate Sforzesca, Jacopo Cardinali di Riverock Festival, Nicola Giuliani per Terraforma Festival, Marco Zanutto di Ecozona Iberian e Rototom Sun Splash, insieme a Danilo Boni, sustainable events advisor per Adidas Playground Milano League. Protagonista del racconto sarà poi, dalle 17, l’esperienza di Plasticad’A-Mare, il primo eco festival plastic free di Roma, organizzato dal 5 all’8 settembre da Doc Live al Porto Turistico di Ostia e inserito all’interno del programma Estate Romana 2019, promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con Siae.

Grazie anche al supporto di Wwf ItaliaPolarQuest, Marevivo, Lifegate e Castalia, l’evento ha saputo promuovere il dibattito sull’inquinamento massiccio della plastica a discapito dei mari attraverso un ciclo di passeggiate ambientali alla scoperta del territorio, un concorso artistico, dibattiti, mostre, laboratori, concerti live e una meravigliosa opera realizzata live dal celebre street artist Moby Dick e rimasta oggi come eredità al Porto Turistico. “La manifestazione intendeva sensibilizzare un pubblico vasto ed eterogeneo rispetto all’impatto della plastica sugli ecosistemi marini – spiega Nadia Di Mastropietro, ideatrice e curatrice dell’evento – e mostrare allo stesso tempo alcuni fra gli artisti che trasformando e riutilizzando la plastica hanno affrontato il tema in maniera più creativa”.