di Daniele Rossignoli

Lorenzo ‘Jovanotti’ Cherubini atterra domani sera all’aeroporto di Linate per l’ultima tappa del suo ‘Jova Beach Party‘. Una tappa aggiunta all’ultimo momento, dopo il lungo tour estivo sulle spiagge italiane e una parentesi in alta montagna, dopo che era stato annullato l’appuntamento di Albenga, in Liguria, a causa di una mareggiata che aveva, di fatto, reso inaccessibile la spiaggia. L’appuntamento di Linate è forse il più complesso e complicato, dal punto di vista gestionale. Inoltre, domani è in programma anche il derby stracittadino tra Milan e Inter e questo significa, un sovraccarico di lavoro per Atm, Polizia Locale (che metterà in campo oltre 200 agenti) e Forze dell’Ordine.

A Linate sono previsti oltre 100 mila spettatori e questo ha richiesto misure straordinarie sopratutto per quanto riguarda la viabilità e l’accesso all’area. Dalle 7 di domani alle 3 di notte viale Forlanini, via Fantoli, viale dell’Aviazione, via Ardigò, via Taverna e piazza dell’Artigianato saranno chiuse al traffico. Divieto di sosta inoltre per tutto il giorno domani fino alle 6 di domenica in via Fantoli, via dell’Aviazione, via Mecenate, via Marco Bruto e via Varsavia. Saranno poi chiuse le uscite di Linate della Tangenziale Est e il traffico verso il centro sarà deviato verso piazza Ovidio, via Mecenate fino a via Fantoli. Potenziati i mezzi Atm con le metropolitane che chiuderanno alle 2 di domenica. (Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell’Atm)

Per quanto riguarda il concerto “la formula -spiega Marco Sorrentino, manager di Jovanotti- rimane la stessa dei precedenti concerti, con la differenza che il palco sarà grande il doppio, vi saranno molte più luci e una scenografia diversa”. Jovanotti farà la sua prima apparizione verso le 15 e 30 per poi dar vita al suo show alle 19 e 30 che dovrebbe chiudersi poco prima della mezzanotte. Molti gli ospiti previsti: gli Ex-Otago, Rkomi, Bombino, Fautomata Diawara, Takagi & Ketra, Ackeejuice Rockers, Alberto Marzinotto, Benny Benassi, Cacao Mental, Flavio Coelho e Paolo Baldini.

In totale, spiega ancora Sorrentino “durante il Jova Beach Party sono saliti suol palco 80 ospiti, provenienti da 23 diversi Paesi del mondo. La scelta è stata fatta da Lorenzo e me e ha riguardato artisti che piacessero sopratutto a noi e che fossero in grado di far divertire la gente. Artisti che non fossero noti e acclamati, a volte anche sconosciuti, ma che avessero però un valore artistico elevato. Si è trattato, insomma, di una scelta di qualità e ci sembra che l’esperimento sia pienamente riuscito”.